Le ricette di Sara: tofumina al profumo di mare

le-ricette-di-sara-tofumina-al-profumo-di-mare
0 2203

Oggi un’altra delle mie “mission impossible”, e cioè rendere mangiabile il tofu! Poiché è un ingrediente che di per sé non sa davvero di nulla, ma molto valido come consistenza, l’unica via percorribile è quella di trasformarlo, usandolo come base per delle creme, o come ripieno per le torte salate e preparazioni simili, per dare compattezza e consistenza. Oggi utilizzeremo il tofu al naturale insieme alle alghe essicate, per farne una saporitissima crema spalmabile per dei crostini, da servire come aperitivo o antipasto. La ricetta è davvero facilissima (lo so, lo dico spesso, ma questa volta credetemi!), l’unica accortezza è usare un buon frullatore/robot da cucina, in modo da tritare gli ingredienti il più finemente possibile, per far si che i sapori si amalgamino al meglio.

Procuriamoci quindi
1 panetto di tofu al naturale da 125 gr
15 gr di alghe disidratate (io avevo le Kombu e le Wakame, oramai si trovano nei supermercati più forniti)
130 gr di olive nere denocciolate
1 piccolo scalogno
1 cucchiaio abbondante di capperi
1 cucchiaio di tamari
5 cucchiai di olio Evo

Mettete le alghe a reidratare per circa 10 minuti in poca acqua bollente.

Nel frattempo ponete tutti gli altri ingredienti (a parte l’olio) nel robot da cucina e iniziate a frullare insieme alle alghe.

Frullate il più possibile, aiutandovi con l’olio e con qualche cucchiaio di acqua delle alghe, per ammorbidire il composto.

Vi consiglio di servire la salsa su dei crostini abbrustoliti in forno, senza aggiungere nessun altro ingrediente, perché già molto saporita di suo.

Potete conservare la salsa in frigo per qualche giorno in un barattolo ben chiuso, coperta da un filo d’olio e, volendo, si può anche congelare.

Io l’altro giorno ne avevo un po’ avanzata e l’ho usata per condirci degli spaghetti, insieme a dei pomodori ciliegini scottati in padella.. e sono venuti buonissimi!

Come sempre, per questa e altre ricette vi aspetto sul mio blog!

Lascia un commento