Le più belle canzoni ci ritornano in mente in Officina

0 371

Gianfranco D’Amato è nato a Salerno e vive a Milano. È ingegnere elettronico, manager di aziende multinazionali e imprenditore. È tra i fondatori dell’associazione no-profit MuoviLaMusica. Appassionato di musica e scrittura, ha combinato i due interessi in questo suo primo libro: Mi ritornano in mente. Grandi artisti della canzone italiana raccontano i loro successi degli anni Settanta e Ottanta. Lo presenterà sabato 20 ottobre all’Officina della Musica di via Giulini 14 alle 17.

C’è stato un periodo, tra la fine degli anni Sessanta e la fine degli anni Ottanta, tanto difficile e controverso per la storia del nostro paese quanto felice per la storia della musica. Di quegli anni ci ritornano in mente molti capolavori, partoriti da un paio di generazioni di autori di grande talento. L’idea alla base di questo lavoro è stata di raccontare quegli anni della musica italiana da una prospettiva particolare: quella degli autori delle canzoni. Solo il loro contributo diretto poteva aiutare a ricostruire e a capire cosa ha animato quel periodo d’oro. Ne è nato un dietro le quinte in equilibrio tra un racconto e un’intervista, nel quale emergono storie di giovani sconosciuti e pieni di speranze, di delusioni, di faticose affermazioni, di celebrità improvvise, di crolli e di risalite. Il tutto arricchito da aneddoti divertenti, amari, sorprendenti.

 

Insomma percorsi di vita comuni e straordinari allo stesso tempo, legati indissolubilmente alle canzoni di un’epoca che sembra lontanissima. Da tutto questo emergono soprattutto mille emozioni, perchè niente come la musica ha il potere di riportare alla memoria situazioni e ricordi che non sapevamo nemmeno più di avere e che riaffiorano all’improvviso al solo ascolto di poche note. Sono le emozioni personali dell’autore, legate a brani dal significato per lui particolare, e le emozioni degli stessi artefici di quella musica, che raccontano la loro vita artistica e personale senza reticenze e senza filtri, talvolta commuovendosi nel ricordare una canzone, un episodio, un compagno di lavoro, una canzone. Questo libro è un omaggio agli autori di canzoni che vanno considerate a tutti gli effetti patrimonio della nostra espressione e della nostra cultura. Sono venti gli autori cui è dedicato un capitolo: Luigi Albertelli, Dario Baldan Bembo, Gianni Bella, Edoardo Bennato, Piero Cassano, Giancarlo Golzi, Toto Cutugno, Maurizio Fabrizio, Roby Facchinetti, Jimmy Fontana, Alberto Fortis, Andrea Lo Vecchio, Claudio Mattone, Franco Migliacci, Popi Minellono, Piero Pintucci, Enrico Ruggeri, Luigi Schiavone, Alberto Salerno, Roberto Soffici, Gianni Togni e Roberto Vecchioni.

Alcuni brani verranno eseguiti dal vivo da Franco Silano e Cecilia Casella.

Lascia un commento