Le opere di Giovanni Pusterla in mostra al Palazzo di Vetro

0 1453

Mercoledì 23 maggio, alle ore 18.30, al Palazzo di Vetro in Piazzale Gerbetto 6 a Como, sarà inaugurata la quarta esposizione di arte contemporanea di Giovanni Pusterla, a cura di Noseda’s Art Gallery in collaborazione con Studiodotcom e Nbmt Legali Associati. La mostra, che avrà come tema quello dell’introspezione e della fantasia e sarà visitabile fino al 31 agosto, proporrà una selezione di sedici opere, di cui quattro in grande formato, che esprimono, con tratti marcati e decisi, caratterizzati da una forte vivacità in termini cromatici, la sensibilità delle emozioni umane.

Giovanni Pusterla ed Emanuele Noseda, curatore della mostra

Nato a Como nel 1988, Giovanni Pusterla è sempre stato attratto dal disegno e soprattutto dall’uso del colore, e si è laureato in arti visive all’Accademia Galli – IED di Como. Le sue produzioni artistiche non si limitano alla pittura: nel 2011 ha realizzato la scultura Chi guarda Chi esposta alla mostra Naturale Artificiale al Broletto di Como ed ha partecipato alla mostra Everywhere a Como. Nel 2012 ha creato Installazioni luminose a Villa Bernasconi a Cernobbio e la Lampada Nucleare a 220 volt esposta al Maga di Gallarate, mentre la Camera di deprivazione sensoriale, installazione fissa per ’Accademia Galli – Ied, è del 2013. Il suo percorso pittorico è iniziato sotto la guida dei maestri Giuliano Collina e, soprattutto, Pierantonio Verga, con il quale ha costruito un sodalizio molto forte, fatto di grande stima e affetto reciproci. L’opera Mementore in memoria del maestro Verga è l’ultimo pensiero affettuoso dell’artista al suo mentore. Il 17 dicembre 2014 ha allestito la sua prima personale dal titolo 1° Worldwide, l’anno successivo ha dato vita alla mostra – evento Spicy Space a Casa Sette – Bulthaup Como, in cui ha esposto quadri dipinti con le spezie, le stesse utilizzate dalla chef Viviana Lapertosa per preparare, in contemporanea, i suoi piatti.

Nel marzo 2016 ha partecipato al Concorso Giovani Artisti 2016 – la memoria nell’arte promosso dal MAX di Chiasso ed ha ottenuto la Menzione Speciale per l’opera dedicata al suo maestro, esposta allo Spazio Officina di Chiasso. Nel maggio del 2017 ha realizzato, presso Officina 105 a Como, la performance dal titolo Duo, a cui ha partecipato anche il pianista fuori posto Paolo Zanarella. L’enorme tela partecipata di due metri per quattro, dipinta in diretta dall’artista con il contributo dei visitatori, sarà esposta per la prima volta durante la mostra a Palazzo di Vetro. Nell’aprile di quest’anno, Pusterla ha intrapreso una nuova avventura con Giocarte, un corso di arte rivolto ai bambini delle scuole elementari, che si tiene tutti i giovedì pomeriggio presso il suo atelier di Via Morazzone 17 a Como.

Lascia un commento