Fashion Graduate Exhibition all’Accademia Galli

fashion-graduate-exhibition-allaccademia-galli
0 497

Appuntamento con la moda e i nuovi talenti, mercoledì 14 marzo, all’Accademia di belle arti Aldo Galli – Ied Como. Puntuale come tutti gli anni arriva infatti la Fashion Graduate Exhibition: dalle 9, nella sede di via Petrarca, si celebra la conclusione del corso accademico di Fashion & Textile Design, evento durante il quale studenti, docenti e aziende partner avranno modo di illustrare creazioni e percorsi portati avanti durante l’anno.

I nove studenti laureandi presenteranno per la prima volta le loro collezioni, mentre docenti e aziende che li hanno accompagnati nel loro studio artistico/creativo saranno presenti a testimoniare la sinergia creatasi. A valutare i lavori sarà la Commissione d’esame, presieduta dalla direttrice didattica Raffaella Porta e composta da Ekaterina Antonova – coordinatrice didattica, Serena Brivio – giornalista, Bruno Laurenzano – Designer, Marina Nelli – coordinatrice del corso Fashion & textile design, Monica Poggi – business development manager, Giovanni Vidotto – fashion designer.

I designer che illustreranno i loro progetti sono Annalisa Tedde (Redestruction con Tessitura Attilio Imperiali), Aylin El Arif (Cold sea con Clerici Tessuto), Cielo Lenzi Lanfranco (Classic urban – L’uomo pavone – con Achille Pinto), Enrica Cesare (Ancien régime con Achille Pinto), Giovanni Ostinelli (Outsinderind con Gruppo Colombo), Maria Schillaci (New jazz con Erica), Federica Tanzi (Wynwood vibes con Clerici Tessuto), Diana Ramuscello (Satisfatish – La memoria delle corde con Tessitura Taborelli), Liciane Kenik (Metamorfosi con Ratti).

La collaborazione con alcune tra le più rinomate aziende del distretto tessile comasco e con le istituzioni consente anche agli studenti di lavorare come in un vero e proprio ufficio stile/prodotto. L’obiettivo del corso di Fashion & extile design è proprio quello di formare figure professionali che acquisiscano padronanza di metodo e tecnica tradizionali insieme a specifiche competenze disciplinari e professionali che li portino a un uso innovativo di essi. La componente pratica è garantita anche dall’utilizzo della Factory interamente dedicata alla nascita e allo sviluppo di idee creative nell’ambito moda.

Lascia un commento