Aspettando Parolario in mongolfiera

aspettando-parolario-in-mongolfiera
0 680

Due autori, due libri. Aspettando Parolario, la rassegna di avvicinamento all’edizione 2018 del festival di letteratura comasco, si arricchisce di un nuovo appuntamento. Lunedì 12 marzo alle 18.30, nel Foyer del Teatro Sociale, gli autori lariani Paolo Bignami e Carlotta Clerici incontreranno il pubblico nell’evento In mongolfiera sul lago, organizzato da Parolario in collaborazione con il Teatro Sociale, con la presentazione di due nuove opere edite dalla casa editrice La Mongolfiera, collana teatro. L’incontro, presentato da Chiara Milani, sarà l’occasione per conoscere gli ultimi lavori dei due autori, pubblicati nel 2017, Il paese delle facce gonfie – The land of swollen faces” di Bignami e Teatro intimo di Clerici. Un disastro ambientale annunciato, quello raccontato da Bignami, da un uomo che vorrebbe tornare bambino. Un bimbo che si ritrova nel linguaggio utilizzato e nello sguardo dell’adulto che racconta una catastrofe che si sarebbe potuta evitare. E la mente torna, nonostante la storia e i personaggi di Bignami siano di pura fantasia, agli eventi che hanno tragicamente colpito l’ambiente con conseguenze dannose sulla salute delle persone, a cominciare dalla nube tossica di Seveso, fino ai nostri giorni, in un monito sempre attuale sul rispetto dell’ambiente e gli errori dell’uomo. Una storia dai toni leggeri, quella di Bignami, autore con un bagaglio importante di riconoscimenti, dal premio Fersen, all’Aenaria, al DoveComeQuando, che si è avvicinato alla scrittura e al teatro nei primi anni Novanta, frequentando corsi con personaggi del calibro di Stefano Benni e Jacopo Fo.

Carlotta Clerici

Carlotta Clerici

Storia diversa, quella del Teatro intimo di Carlotta Clerici, un volume con quattro pièce che raccontano elementi centrali della vita, con un accento forte sui personaggi femminili. Dall’amore, alla passione, al rapporto di coppia, maternità, nostalgia dei miti e delle speranze giovanili, pulsione individuale per la propria libertà. Tematiche ricorrenti che nel teatro di Clerici vedono donne colte da slanci amorosi ma capaci comunque di guidare il proprio destino, con il piglio forte e indipendente che contraddistingue i personaggi dell’autrice comasca trapiantata a Parigi che nel 2017 ha pubblicato il suo primo romanzo Éloge de la passion. Il 2001 è stato l’anno della sua prima pièce, La missione, scritta in francese, seguita da Il ritorno, Il grande fiume, Non è la fine del mondo e Cosa resta di un amore, tutte pubblicate in traduzione italiana nel volume de La Mongolfiera. Un’autrice dal profilo internazionale, con il monologo Ce soir j’ovule in cartellone a Parigi per un anno intero. L’incontro al Sociale sarà l’occasione di dialogare con i due autori con la presenza, tra gli altri, dell’editore Giovanni Spedicati. In occasione del nuovo appuntamento con Aspettando Parolario, sarà possibile sottoscrivere la card Amici di Parolario 2018, un contributo al festival della letteratura con la possibilità di usufruire delle convezioni pubblicate sul sito www.parolario.it.

Lascia un commento