Sulle sue spalle, evento speciale per il Nobel per la Pace

sulle-sue-spalle-evento-speciale-per-il-nobel-per-la-pace
0 597

Nadia Murad ha venticinque anni, è irachena yazida ed è un’attivista per i diritti umani. Nella notte del 3 agosto 2014 è stata rapita e tenuta in ostaggio da parte dell’Isis, che aveva attaccato la sua città natale, Sinjar e sterminato la sua famiglia. Sopravvissuta, dal 2016 è prima Ambasciatrice Onu per la dignità dei sopravvissuti alla tratta di esseri umani e nel 2018 ha ricevuto, assieme a Denis Mukwege, il Premio Nobel per la pace.

In occasione della consegna del premio, l’Arci Xanadù organizza la proiezione del film – vincitore del Biografilm Festival 2018 – Sulle sue spalle di Alexandria Bombach. In versione originale con sottotitoli italiani, il film racconta la storia di Nadia e la difficile battaglia che ogni giorno lei combatte per tenere viva la memoria sui campi di profughi in Grecia e sui raduni dei sopravvissuti a Berlino. Passando dal Parlamento canadese alla sede della Nazioni Unite, Nadia Murad è giovanissima testimone della storia sua e di tanti altri che hanno subito violenze e perdite inimmaginabili e la sua voce è quella di un intero popolo che non ha comunque perso la speranza. Doppia proiezione alle 15.30 e alle 21, biglietto a 9 euro, ridotto a 7 euro per i soci Arci.

Lascia un commento