L’altro volto della speranza: il viaggio di Kaurismäki nel Sociale

laltro-volto-della-speranza-di
0 1445

Torna, stasera, l’appuntamento con la rassegna Il cinema va a teatro, nata dalla collaborazione tra il Teatro Sociale e Lake Como Film Festival. Unico spettacolo alle 20.30 per il film in programma, dedicato al tema Cinema e migrazioni. L’altro volto della speranza, di Aki Kaurismäki – che ne ha firmato regia e sceneggiatura – racconta la storia del giovane siriano Khaled e del finlandese Wilkstrom, rappresentate di camice di mezza età che ha appena stravolto la propria vita lavorativa e familiare e che vuole coronare il suo sogno di aprire un locale. L’incontro con il primo, approdato ad Helsinki dopo la fuga da Aleppo con la sorella Miriam e il duro viaggio attraverso Turchia e Grecia, porterà grossi cambiamenti nelle vite di entrambi. Ad accompagnare le loro storie e la loro conoscenza una straordinaria colonna sonora di rock scandinavo, spesso suonata dal vivo, caratteristica a cui il regista ha abituato il suo pubblico.

Come in Miracolo a Le Havre, Kaurismäki torna sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione con l’ironia – feroce – che lo contraddistingue. Prima della proiezione, l’introduzione curata dal Dipartimento di Diritto ed Economie dell’Università dell’Insubria.

L’altro volto della speranza (Finlandia, 2017, 98 minuti) di Aki Kaurismäki con Sherwan Haji, Sakari Kuosmanen, Ilkka Koivula, Janne Hyytiäinen e Nuppu Koivu
In quel di Helsinki, Wilkström, un ex rappresentante di camicie ora gestore di un bizzarro ristorante, La Pinta Dorata, un uomo desideroso di cambiamenti che ha appena lasciato la moglie e con una passione per il gioco d’azzardo, dopo un incontro casuale stringe amicizia con Khaled, giovane profugo siriano appena arrivato in città. Quest’ultimo, dopo un viaggio da clandestino a bordo di una nave cargo, è giunto in Finlandia in cerca di asilo, nella speranza di lasciarsi alle spalle la guerra che sta devastando la sua Patria e distrutto la sua famiglia. Due uomini molto diversi, ma entrambi in fuga e in cerca di un domani migliore.

Il costo del biglietto ammonta a 7 euro per l’intero, 5 per il ridotto (over 65 e under 21).

Lascia un commento