La toccante storia di Wonder 35mm sotto il cielo

la-toccante-storia-di-wonder-per-il-cinema-di-qualita
0 1263

Da un piccolo episodio, una grande lezione, un libro di successo e, infine, un film distribuito in tutto il mondo: Wonder di Stephen Chbosky con due attori celebri come Julia Roberts e Owen Wilson anche se la star assoluta è il piccolo Jacob Tremblay che interpreta il ruolo di Augie, il protagonista. Il film è l’ultimo appuntamento con 35 mm sotto il cielo, la rassegna organizzata dal Circolo Arci Xanadù in piazza Martinelli a Como mercoledì 12 e giovedì 13 settembre alle 21. Ma andiamo con ordine. Raquel Jaramillo era in  coda per comprare un gelato a sua figlia di soli tre anni quando quest’ultima scoppiò in un pianto dirotto, spaventata dal viso di un’altra bambina che presentava degli evidenti difetti facciali. Temendo di offendere la ragazza e i suoi genitori, Raquel cercò di allontanare la sua piccola, ma peggiorò soltanto la situazione. Ascoltando Wonder, una canzone di Natalie Merchant, la donna comprese che quell’incidente poteva essere di ispirazione per trarne una lezione universale. Scrisse un libro, che intitolò come la canzone, firmandolo con lo pseudonimo R. J. Palacio. Il racconto è diventato un nuovo classico per ragazzi e ha fatto incetta di riconoscmenti. Tra gli altri il prestigioso Mark Twain Award.

Wonder (Usa, 2017, 113 minuti) di Stephen Chbosky con Jacob Tremblay, Julia Roberts, Owen Wilson, Mandy Patinkin, Ali Liebert e Daveed Diggs
Auggie Pullman ha dieci anni, gioca alla playstation e adora Halloween. Perché è l’unico giorno dell’anno in cui si sente normale. Affetto dalla nascita da una grave anomalia cranio-facciale, Auggie ha subito ventisette interventi e nasconde il suo segreto sotto un casco da cosmonauta. Educato dalla madre e protetto dalla sua famiglia, Auggie non è mai andato a scuola per evitare un confronto troppo doloroso con gli altri. Ma è tempo per lui di affrontare il mondo e gli sguardi sconcertati o sorpresi di allievi e professori. Gli inizi non sono facili, inutile mentirsi e Auggie fa i conti con la cattiveria dei compagni. Arrabbiato e infelice, il ragazzino fatica a integrarsi fino a quando un’amicizia si profila all’orizzonte. Un amore altro rispetto a quello materno. Tra bulli odiosi e amici veri, Auggie trova il suo posto e si merita un’ovazione.

Ingresso a 7 euro, ridotto a 6 euro per i soci Arci e a 5 euro per over 65 e under 18. In caso di maltempo la proiezione si terrà allo Spazio Gloria.

Lascia un commento