La stanza delle meraviglie per i Lunedì del cinema

la-stanza-delle-meraviglie-per-i-lunedi-del-cinema
0 175

Ricordate Hugo Cabret, il meraviglioso omaggio al cinema delle origini visto con gli occhi dell’infanzia e firmato da un Martin Scorsese in stato di grazia? Quel capolavoro derivava da un libro altrettanto straordinario perché l’autore, Brian Selznick, è uno scrittore, ma anche un illustratore e nei suoi la parola e l’immagine convivono intrecciandosi inscindibilmente creando veri e propri capolavori per gli occhi. È il caso anche di Wonderstruck dove i due piani vengono mantenui separati, inizialmente, per raccontare due storie che convergeranno fondendo gli stili. Pubblicato nel 2011, Wonderstruck è stato portato al cinema da un regista esperto come Todd Haynes (Velvet goldmine, Lontano dal paradiso, Carol). In italiano è La stanza delle meraviglie ed è l’ultimo film in programma per questa tranche della rassegna I lunedì del cinema allo Spazio Gloria di via Varesina 72 alle 21 il 17 dicembre prima della pausa e dell’arrivederci al 2019.

La stanza delle meraviglie (Usa, 2017, 120 minuti) di Todd Haynes con Julianne Moore, Oakes Fegley, Millicent Simmonds, Jaden Michael e Cory Michael Smith
1977, Minnesota. Il dodicenne Ben è preda di un incubo ricorrente in cui viene inseguito da un branco di lupi. Una notte, cercando tra gli oggetti della madre, trova il vecchio catalogo di una mostra newyorkese sulle origini dei musei: i cosiddetti gabinetti delle meraviglie. C’è anche un biglietto, dentro, con l’indicazione di una libreria. E poi c’è un fulmine, che entra dal cavo del telefono e cambia la vita di Ben. 1927, New Jersey. Rose è una ragazzina che vive sola con il padre, isolata per via della sua sordità. La anima una grande passione per un’attrice, una diva del muto, di cui colleziona ogni notizia. Ben e Rose, a distanza di tempo, compieranno lo stesso avventuroso viaggio attraverso New York, guidati dal comune bisogno di conoscere il loro posto nel mondo.

Biglietti a 7 euro.

Lascia un commento