Il cinema va a teatro e danza con Loïe Fuller

il-cinema-va-a-teatro-e-danza-con-loie-fuller
0 617

Un omaggio alla figura di Loïe Fuller, ballerina vissuta a cavallo tra Otto e Novecento, innovatrice, musa e artista che ha proiettato una lunga ombra su tutta la danza successiva. Nata negli Usa, Marie Louise Fuller, conobbe il grande successo in Francia. Organizzatrice, prima ancora che donna di palcoscenico, non studiò mai e, così, non amava definirsi una danzatrice. La sua visione, che vedeva il corpo interagire con gli effetti di luce resi possibili dall’elettricità e dai costumi ne fecero una leggenda delle Folies Bergère. È il Lake Como film festival a proporre Io danzerò, recente biopic firmato da Stéphanie Di Giusto e interpretato dalla cantante e attrice franco-polacca Soko per la rassegna Il cinema va a teatro lunedì 22 gennaio alle 20.30 al Teatro Sociale.

Io danzerò (Francia, 2016, 108 minuti) di Stéphanie Di Giusto con Soko, Gaspard Ulliel, Melanie Thierry, Lily-Rose Depp e François Damiens
Loïe Fuller, adolescente irrequieta che legge Shakespeare e tira col lazo, cresce col padre nel West americano. Alla morte violenta del genitore ripara in città dalla madre, una donna timorata di dio che vorrebbe farne una bigotta. Stretta negli abiti che la madre le cuce addosso, Loïe sogna di fare l’attrice e di calcare il palcoscenico. Tra un’audizione e una delusione trova il gesto che cambierà la sua vita e la condurrà dall’altra parte dell’oceano. Sprofondata dentro un mare di seta e attrezzata con lunghe bacchette inventa una danza impalpabile e illuminata da effetti cromatici. Ma l’America non è ancora pronta ad accogliere la sua visione, traslocata a Parigi trova un mondo all’altezza del suo talento. A contatto con i teatri e i movimenti artistici perfeziona la sua performance e diventa icona indiscussa al debutto del Ventesimo secolo. Biglietti a 7 euro.

Lascia un commento