I sogni rap di Patti Cake$ ai Lunedì del cinema

0 590

Cos’è più difficile per chi vuole trovare il successo nel rap? Essere sovrappeso? Essere bianchi? O essere una donna? Ma Patricia Dumbo Dombrowski non si perde d’animo e cerca la sua strada come Patti Cake$. Il film di Geremy Jasper è in programma il 26 febbraio allo Spazo Gloria di via Varesina 72 a Como per la rassegna I lunedì del cinema.

Patti Cake$ (Usa, 2017, 108 minuti) Geremy Jasper con Danielle Macdonald, Bridget Everett, Siddharth Dhananjay, Mamoudou Athie e Cathy Moriarty
Nei suoi sogni è Patti Cake$, alias Miss Killa P., regina del rap, e sua nonna la chiama da sempre Superstar. Ma tutto il resto dell’anonimo paese nel New Jersey in cui è cresciuta, poco distante ma già troppo lontano da Manhattan, l’ha soprannominata Dumbo, fin dai tempi delle medie. Patricia Dombroski, 23 anni e un futuro dietro le spalle, è troppo grassa e troppo bianca per sognare di fare la star del rap, genere prevalentemente nero e misogino. Ma Patricia ha i suoi alleati: il suo migliore amico Jheri, giovane farmacista di origine indiana dedito anima e corpo alla musica, e Basterd, rapper nerissimo duro e puro che si autodefinisce l’anarchico anticristo, ma che non crede «nell’oggettificazione delle donne» (scopriremo solo più avanti perché sa esprimersi in modo così forbito). Fra i detrattori di Patricia invece c’è la madre Barbra, ex cantante pop rock negli anni Ottanta, che ha ancora una gran voce ma è ridotta a esibirsi in locali malfamati e miserabili. Barbra ripete alla figlia che è a causa (leggi: colpa) sua se non ha avuto la sua grande occasione, e spinge la ragazza ad accettare qualsiasi lavoro per mantenere l’intera famiglia, abbandonando le sue “velleità” di artista «senza nemmeno una goccia di talento musicale nelle vene». Starà a Patti Cake$ e ai suoi amici dimostrare al mondo che nel rap ci sono rabbia, ritmo e poesia, e che chiunque abbia queste qualità è autorizzato a portarle in palcoscenico.

Biglietti a 7 euro, ingresso riservato ai tesserati Arci.

Lascia un commento