Fuori mercato: il festival del cinema indipendente allo Spazio Gloria

0 687

Si chiama Fuori mercato il festival di cinema indipendente internazionale organizzato dal Circolo Arci Xanadù, che da giovedì 22 a domenica 25 marzo animerà di proiezioni e interventi lo Spazio Gloria di via Varesina 72, a Como. Il “mercato” in questione, come spiegano i direttori artistici Barbara LombardiStefano D’Antuono, è l’industria cinematografica, col suo corollario di canoni contenutistici ed estetici che spesso sacrificano la creatività in nome di scelte produttive legate al gusto popolare. Innestandosi in un panorama come quello comasco, già ricco di manifestazioni legate alla settima arte (si pensi al Lake Como Film Festival, al Festival del cinema italiano o al Noir in festival), il progetto punta su due fondamentali elementi di innovazione: la proiezione di pellicole inedite e il focus sul protagonismo giovanile. Dei 160 titoli arrivati a seguito della pubblicazione del bando, solo 31, di cui 27 cortometraggi e 4 lungometraggi, quasi tutti di registi emergenti, hanno passato il vaglio di una giuria di esperti, composta dal regista Daniele Gaglianone, dal musicista e compositore Enrico Gabrielli, dal presidente dell’Unione Circoli Cinematografici Arci Roberto Roversi, dal docente di cinema Edoardo Colombo e dal direttore della fotografia Agostino Castiglioni. Trasversalità di generi, spaziando dal dramma sociale Amerika Square (nella foto in alto), del greco Yannis Sakaridis, in apertura giovedì alle 16, passando per il documentario italiano Mauro Mingardi – un western senza cavalli, di Davide Rizzo e Marzia Toscano, toccando l’horror con Save dello spagnolo Ivàn Sàinz-Pardo, tutti accomunati da una linea condivisa: dare voce agli outsider, toccare tematiche a volte scomode, difficilmente affrontate dalla corrente mainstream dei cineasti. Trattandosi di un concorso, i cinque giurati avranno il compito di individuare il migliore lungometraggio e il miglior cortometraggio.

Upm – Unità di produzione musicale di Daniele Gaglianone

Le pellicole vincitrici verranno proiettate lunedì 26 marzo allo Spazio Gloria e in seguito al Cinema Massimo di Torino. In calendario anche incontri con alcuni esperti del settore, quali il già membro della giuria Daniele Gaglianone, nonché eventi off-festival come la proiezione di Upm – Unità di produzione musicale, resoconto di una performance in cui 72 musicisti del circuito indie (tra cui Baustelle, Afterhours, Verdena), vengono assunti da una fabbrica e obbligati a produrre musica secondo le regole della catena di montaggio, in programma martedì 27 marzo. L’obiettivo a lungo termine è far diventare la manifestazione un evento riconosciuto nel panorama italiano, così da poter richiamare ospiti stranieri, ampliando orizzonti e bacino d’utenza dell’iniziativa. Il progetto Fuori mercato è parte di Connessioni controcorrente, in partnership con Arci Xanadù, Teatro Gruppo Popolare ed Ecoinformazioni. Iniziativa realizzata col contributo di Fondazione Cariplo. Ingresso libero con contributo volontario.


 

Domenica 25 marzo

To let

– ore 15.30 Corti volume 3
– ore 17.30 Proiezione speciale: La mia classe di Daniele Gaglianone con presentazione del regista
– ore 19 aperitivo buffet
– ore 20 To let di Ra Chezhiyan
– ore 22 Corti volume 2


Ingresso libero con contributo volontario. I film non italiani sono in lingua originale sottotitolata in italiano

La giuria

Daniele Gaglianone, regista e sceneggiatore
Agostino Castiglioni, direttore della fotografia
Enrico Gabrielli, musicista, compositore e scrittore
Roberto Roversi, presidente dell’Ucca – Unione circoli cinematografici Arci
Edoardo Colombo, docente in materie cinematografiche e sceneggiatore


Il festival

Direzione artistica e selezione film: Barbara Lombardi e Stefano D’Antuono
Organizzazione, assistenza tecnica e proiezioni: Circolo Arci Xanadù
Fuori mercato fa parte delle iniziative del progetto Connessioni controcorrente di Arci Xanadù, Ecoinformazioni, TeatroGruppo Popolare, realizzato con il contributo della Fondazione Cariplo

Lascia un commento