Cast comasco per Sono Angelica, voglio vendetta

sono-angelica-voglio-vendetta-il-primo-lungometraggio-di-andrea-zingoni
0 899

È stato proiettato lo scorso martedì, in prima nazionale assoluta al cinema La Compagnia di Firenze, il primo lungometraggio di Andrea Zingoni dal titolo Sono Angelica, voglio vendetta, prodotto da T-Rex Digimation, in collaborazione con Indiana Production, con il sostegno di Fondazione Sistema Toscana e la partnership di Controradio Firenze. Una storia intensa e avvincente, ispirata a Princess Angela, serie webtoonz ideata dallo stesso regista e trasmessa in streaming nel 2002 da My-Tv, interpretata da due giovanissimi attori comaschi esordienti, Sofia Rivolta, modella diciannovenne di Erba e il ventenne Pietro Zingoni, affiancati dall’artista performer fiorentina Eloisa Reverie Vezzosi.

Princess Angela e Angelica a confronto: dal webtoon al cinema

Sofia Rivolta

Sono Angelica, voglio vendetta racconta la storia di Angelica Tornatori, 19 anni, modella, dj, cantante e producer di successo, la cui vita viene irrimediabilmente stravolta da un feroce stupro di cui è vittima. La “guarigione” dalle ferite del corpo e dell’anima per Angelica passerà attraverso terapie non convenzionali e riti sciamanici, in seguito ai quali la protagonista svilupperà un forte desiderio di vendetta, che metterà in pratica vestendo i panni di una supereroina. Il film diviene così un deciso e provocatorio atto di denuncia contro la violenza sulle donne e accende i riflettori sul dramma psicologico vissuto dalle vittime, avvalendosi di uno stile ispirato fortemente al mondo dei fumetti e già utilizzato in altri film di produzione italiana, come Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti e Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores. Andrea Zingoni, fondatore di un gruppo storico di video e computer art, i Giovanotti Mondani Meccanici (GMM), e direttore artistico di My-Tv, la prima webtelevision italiana, è famoso per essere l’ideatore di numerosi cartoons di successo tra cui la produzione Rai Fiction Gino il pollo, le cui canzoni e sigle sono state firmate dal cantautore Dario Brunori (Brunori Sas), storico collaboratore del regista e sceneggiatore fiorentino. Il musicista cosentino ha inoltre composto Dance like an angel, brano dance contenuto nella colonna sonora del lungometraggio, che comprende la canzone Firenze, cantata da Verdiana Raw, Incidents of love (nel testo sono riconoscibili poesie di Emily Dickinson), le musiche originali di Piercarlo Giachetti e molti rifacimenti elettronici di musiche di Giuseppe Verdi, Antonio Vivaldi, Giacomo Puccini, Ruggero Leoncavallo, Giovanni Battista Pergolesi e Vincenzo Bellini. «Interpretare il dramma di Angelica è stato faticoso – ha dichiarato Sofia Rivolta – perché le emozioni vissute dalla protagonista sono tante e diverse, ma sono sempre rimasta me stessa. È stata una prima esperienza davvero incredibile, e sono grata alla produzione per avermi preparata al meglio, mettendo a disposizione del cast la grande competenza di Marco Mattolini. Angelica è fiorentina, quindi mi sono dovuta cimentare anche con un accento che non mi appartiene, ma sono contenta del risultato ottenuto».

Lascia un commento