13 Cate Blanchett per un Manifesto ai Lunedì del cinema

13-cate-blanchett-per-un-manifesto-ai-lunedi-del-cinema
0 483

Il Manifesto del Partito Comunista raccontato da un homeless, i motti dadaisti recitati da una vedova a un funerale, il Dogma 95 descritto da una maestra ai suoi alunni e così via. Tredici personaggi diversi: ogni personaggio uno scenario, ogni scenario un movimento celebrato attraverso intensi monologhi. A dare corpo a queste parole una sola attrice: Cate Blanchett. Lo si potrebbe definire in molti modi Manifesto, il film in programma il 16 aprile allo Spazio Gloria di via Varesina 72 per la rassegna I lunedì del cinema. Uno di questi potrebbe essere: documentario.

Manifesto (Australia / Germania, 2015, 94 minuti) di Julian Rosefeldt con Cate Blanchett, Erika Bauer, Carl Dietrich, Marie Borkowski Foedrowitz e Ea-Ja Kim

Manifesto nasce come un’installazione multi – schermo scritta, prodotta e diretta da Rosefeldt. È stata poi presentata e distribuita anche sottoforma di lungometraggio, accorpando i diversi segmenti e operando alcune modifiche. Il film integra vari tipi di manifesti artistici di differenti periodi storici con scenari contemporanei. I relativi manifesti sono recitati da tredici personaggi differenti, tra cui un’insegnante, un’operaia, una coreografa, una punk, una scienziata, una vedova, un senzatetto. Il film consiste di 13 segmenti, ognuno lungo 10’30” (che corrispondono, più o meno, a un vecchio “rullo” di pellicola cinematografica. In ognuno, un personaggio recita parti dei manifesti di vari movimenti politici o artistici.

Lascia un commento