Una giornata di teatro civile in biblioteca a Como

una-giornata-di-teatro-civile-in-biblioteca-a-como
0 1334

«Il nostro è un teatro civile, da sempre lo è stato, sin dall’inizio, un teatro che si occupa dei problemi della gente, che riflette sugli eventi quotidiani, di natura politica, economica, o dei diritti civili, sull’ingiustizia, o la discriminazione basata sul sesso o la manipolazione dell’opinione pubblica».
Cito Franca Rame per raccontare con poche parole quello che è il mio teatro, almeno fino a qui, il teatro che ho conosciuto per primo e che è il pane della compagnia di cui faccio parte. Ho scelto un teatro a volte scomodo, e che vorrei facesse scomodare.

Una giornata di teatro civile in biblioteca a ComoE a Como il 27 aprile è la Giornata del Teatro Civile: un’intera giornata di spettacoli gratuiti, in scena in biblioteca comunale, organizzata da TeatroGruppo Popolare, con il patrocinio di Regione Lombardia, della Provincia e del Comune di Como. Il teatro civile si occupa con i suoi spettacoli di portare, o riportare, alla coscienza della popolazione quegli accadimenti che ne hanno accompagnato il divenire storico, anche in modo drammatico.
Il nostro teatro civile è caratterizzato dalla leggerezza con cui i temi, anche importanti, vengono proposti e dall’obiettivo di essere accessibile e comprensibile a tutti.  Il progetto è stato concepito ed avviato nel 2015 con l’impegno e l’intenzione che l’iniziativa diventasse una proposta continuativa, un evento da ripetere annualmente. Si è così arrivati al secondo anno con un nuovo e ricco programma.
Il progetto vedrà quest’anno la partecipazione attiva della popolazione scolastica, con gli allievi delle primarie di alcuni istituti di Como e provincia che vi aderiranno attraverso l’esperienza dei Bambini-libro. L’idea, cara al romanziere Ray Bradbury, è quella di invitare i ragazzi a imparare a memoria le pagine di un libro, nel caso specifico Il diario di Anna Frank, e di esporlo al pubblico alternandosi sul palcoscenico. Gli scopi del progetto sono evidentemente quelli di sensibilizzare gli alunni a un tema quale quello della Shoah, metterli in contatto diretto con il concetto di cooperazione per il raggiungimento di finalità comuni, intendere l’importanza della memoria intesa sia come passato da tenere vivo che come strumento efficace per allenare il pensiero.

Ecco il programma della giornata:

  • ore 10 I bambini libro: Il diario di Anna Frank. I bambini di dieci scuole primarie di primo e di secondo grado interpretano a memoria pagine del libro. Le letture saranno intervallate da alcune canzoni a carattere civile dal gruppo musicale Sulutumana
  • ore 11.30 – Il bandolo della matassa. Spettacolo teatrale sui senzatetto con Alessandro Chieregato di In Scena Veritas, regia e adattamento scenico di Elisa Calderoni, Alessandro Chieregato e Massimo Giacomantonio

  • ore 18 – Musiche dal mondo. Brani dal repertorio etnico internazionale con il gruppo Musica Spiccia diretto da Giulia Cavicchioni, inframmezzati da storie del mondo
  • ore 19 – La bicicletta di Ousmane. Spettacolo di TeatroGruppo Popolare e inserti di poesie civili di Wolfango Testoni
  • ore 20 – Come stai compagno Mao? Chiacchierata con Marco Di Puma di Radio Popolare sul libro di Gino Montemezzani
  • ore 21 – Concerto civile con i Sulutumana e le loro canzoni di impegno sociale, con inserti di brani letterari di Tiziano Terzani e altri autori

L’ingresso alla manifestazione è libero. Per informazioni 3483629564 / 3480906768 o info@teatrogruppopopolare.it.

Lascia un commento