Teatro off Artificio: spettacoli scelti dal pubblico per il pubblico

teatro-off-artificio-spettacoli-scelti-dal-pubblico-per-il-pubblico
0 814

Vogliamo riscoprire un teatro in cui condividere e vivere emozioni. Per questo abbiamo organizzato un Festival i cui spettacoli non sono stati scelti da un direttore artistico, ma da 50 cittadini. E quando è il pubblico a scegliere gli spettacoli… vuol dire che gli spettacoli arrivano dritti al cuore. Nasce così Teatro Off Artificio, dal 30 novembre al 4 dicembre, diffuso in vari teatri di Como.

Qui un video realizzato da millenniun82 in cui i Visionari vi presentano gli spettacoli

A Como c’è un gruppo di persone, che volontariamente e appassionatamente si ritrova durante l’anno e visiona video di spettacoli teatrali che arrivano da tutta Italia. Quest’anno ne sono stati selezionati 5 tra circa 300, e faranno parte del Festival Teatro Off Artificio per altrettanti giorni di teatro! Gli spettacoli scelti dai Visionari sono molto variegati per generi: dalla danza al teatro contemporaneo, alla sperimentazione con l’uso del linguaggio delle maschere al teatro musicale. 
Le compagnie ospitate arrivano da Napoli, Cagliari, Lucca e Milano attive nel campo del teatro e della danza a livello nazionale e internazionale. Se siete curiosi…e magari volete diventare anche voi dei Visionari… non vi resta che prenotare i vostri posti in prima fila per il festival e venire a conoscerci!


4 dicembre ore 20.45 Auditorium, via Lancini, San Fermo della Battaglia

Aestethica – esercizio n°1
 Progetto, costumi e regia di Gennaro Cimmino. 
Coreografie di Gennaro Maione e Gennaro Cimmino. Con Sabatino Ercole, Flavio Ferruzzi, Nello Giglio, Gennaro Maione, Antonio Nicastro, Nicolas Grimaldi Capitello. Musiche originali di Vito Pizzo. Disegno luci di Gianni Netti. Realizzazione costumi di Mario Strino. Compagnia Körper Danza
Lo sviluppo della tecnologia nella comunicazione di massa ha cambiato il modo di sentire, di pensare, di incontrarsi e di amarsi. Uno spettacolo in cui attraverso i corpi si crea uno scambio, un confronto aperto tra generazioni diverse. Giovani che parlano di loro stessi, della lotta per affermarsi, di come usano le nuove tecnologie per connettersi, incontrarsi e comunicare tra loro. Al centro del confronto, il corpo e l’immagine.

Biglietto a 10 euro intero – 7 euro ridotto (under 18 over 60 – soci Associazione Luminanda).
Biglietteria Artificio – segreteria.luminanda@gmail.com cell. 3454502969 (è viviamente consigliata la prenotazione


8 aprile ore 21 Teatro San Teodoro, via Corbetta 7, Cantù
Sulla morte senza esagerare. Ideazione e regia di Riccardo Pippa. Di e con Claudia Caldarano, Giovanni Longhin, Andrea Panigatti, Sandro Pivotti e Matteo Vitanza. Scene, maschere e costumi di Ilaria Ariemme
. Disegno luci di Giuliano Bottacin. Compagnia Teatro dei Gordi
Sulla morte, senza esagerare è un omaggio originale alla poetessa polacca Wisława Szymborska che affronta il tema della morte in chiave ironica e divertente attraverso un linguaggio non convenzionale del corpo, ancorato al Teatro di figura e di maschera. Maschere contemporanee di cartapesta, figure familiari raccontano, senza parole, i loro ultimi istanti, le occasioni mancate, gli addii. Raccontano storie semplici con ironia, per parlare della morte, sempre senza esagerare… Storie semplici con ironia. L’unica certezza è la morte! Sì, ma non esageriamo…
gordc
biglietteria:  intero 15 euro – ridotto 13 euro, biglietteria Teatro San teodoro, 3382170275, biglietti@teatrosanteodoro.it.

Lascia un commento