Sociale: ecco la stagione giorno, dedicata a Rossini

sociale-ecco-la-stagione-giorno-dedicata-a-rossini
0 572

Anche i bambini e i ragazzi avranno pane per i propri denti, accostandosi alla programmazione del Teatro Sociale di Como. La Stagione giorno è, come sempre, in massima parte Junior, e quindi rivolta in modo specifico agli under 18. Il ricco programma viene dipanato sotto il titolo Trasformazioni che è anche il filo rosso della Stagione notte. Naturalmente, i responsabili della sala hanno lavorato ad hoc, per un programma a misura di ragazzi, con scelte di qualità, compagnie e artisti interessanti ma anche iniziative originali e rodatissime. Basta pensare al pluripremiato progetto Opera education. In questo ambito, il 2017 sarà l’anno di Gioachino Rossini e del suo capolavoro Il barbiere di Siviglia, che proprio nel 2016 compie due secoli. La celeberrima opera buffa verrà riletta e ripresentata in quattro allestimenti, dedicati ad altrettante fasce d’età: (Opera baby, per piccoli fino a 36 mesi, Opera kids, dai 3 ai 6 anni, Opera domani per ragazzi fino ai 14 anni, Operait per i più grandi, fino ai 18 anni). Fiore all’occhiello del Teatro Sociale Aslico, il progetto coinvolgerà tantissimi giovani spettatori avvicinandoli al mondo del melodramma, anche grazie a un programma da svolgere a scuola.

Per un attimo

Federico Berselli in Per un attimo di Margherita Hack e Vania Pucci

Non è però finita qui e il cartellone arriva addirittura ad anticipare la stagione 2017/18 che sarà dedicata alla scienza, sotto il titolo L’infinita equazione. È stato inserito nel calendario giovani anche lo spettacolo Per un attimo, su testo di Margherita Hack e Vania Pucci, con la stessa Pucci e Federico Berselli. Molti poi i titoli accattivanti, dedicati a diversi ordini di scuole. Il 23 novembre i ragazzi di medie e superiori potranno assistere, alle 19, alla prova generale de La traviata di Giuseppe Verdi. In gennaio, il 12 ecco poi un appuntamento per bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia e del primo ciclo della primaria. Si tratta di Una bellissima catastrofe, ovvero storia di un lupo e di una principessa. Testo e regia sono di Luca Chieregato. Il 27 gennaio, per il Giorno della memoria, in doppia replica, alle 9 e alle 11, ecco La farfala sucullo, con testo e regia di Giuseppe Adduci che sarà anche in scena con Gian Battista Galli e i Sulutumana. Lo spettacolo ha vinto il premio Teatro e shoah 2007.

Farfala sucullo: Giuseppe Adduci e Gian Battista Galli

Farfala sucullo: Giuseppe Adduci e Gian Battista Galli

Marzo sarà un mese molto intenso. Il 2 va in scena La bambina librata, con testo e regia di Angela Iurilli (nella foto in alto), il 7 ecco il già citato Per un attimo e poi, il 20, ecco Cip Cip Bau Bau. Il linguaggio degli animali, un progetto a cura di Antonella Caruzzi. Il 27 va in scena Un dito contro… I bulli! liberamente tratto da Il dito magico di Roald Dahl. Anche qui verrà valorizzato un talento made in Como con il testo e la regia di Giuseppe Di Bello. Infine, il 29 marzo ecco Davide Marranchelli e Marco Continanza (altri comaschi doc) con il divertente e calcistico Figurini.

Cip Cip Bau Bau. Il linguaggio degli animali

Cip Cip Bau Bau. Il linguaggio degli animali

Giovanni Sollima

Giovanni Sollima

Per giocare con la musica, non c’è soltanto Opera education ma anche Orchestra in gioco. Il 13 gennaio, i partecipanti potranno vivere una prova interattiva con Giovanni Sollima e l’orchestra I Solisti Aquilani. Non mancano altre iniziative come Opera in scena o le visite al teatro e ancora il percorso animato alla scoperta del Sociale a cura di Fata Morgana. E poi ci sono le Scuole del teatro e Sociale famiglie, per i giorni festivi. Si parte domenica, 13 novembre, alle 14.30, con Il libro della giungla, spettacolo con pupazzi giganti, costumi colorati, balletti. Il 27 novembre, in Sala Bianca, ecco, alle 16, Il piccolo Verdi, lavoro di teatro di figura che rievoca l’infanzia del grande maestro, accompagnato dal pianoforte. Il 3 dicembre, ancora musica e teatro con Il barbiere di vaaniglia! Un’opera da leccarsi i baffi, adattamento del Barbiere rossiniano (l’ingresso sarà gratuito grazie a Città dei Balocchi). Altri spettacoli saranno Rose nell’insalata dall’omonimo libro di Bruno Munari e poi la fiaba in grammelot Nano Nasaccio di e con Carla Giovannone. Alla fine ci sarà una golosa sorpresa. Il 18 febbraio ecco una nuova riduzione rossiniana firmata da Daniele Carnini, Il barbiere di Siviglia, ossia Un vulcano è la mia mente, e ancora Il giro del mondo in 80 giorni e, per i piccolissimi, Briciole di barbiere. Molto intrigante, il 6 maggio, dalle 19.30 alle 9.30 della mattina dopo, Una notte con Roald Dahl di Fata Morggana. Si passerà tutta la notte in teatro! Per tornare alla proposta per le scuole, il Sociale ha stretto un accordo con Asf Autolinee, per il trasporto in bus delle classi, dagli istituti a teatro. Per informazioni e iscrizioni: 031270171; 0289697360; 3484920356 o scrivendo a vmoroni@teatrosocialecomo.it. Il sito è www.teaatrosocialecomo.it.

Lascia un commento