Shakespeare, le celebrazioni continuano

shakespeare nostro contemporaneo
0 532

Una grande giornata di festa, ieri, con le parole del Grande Bardo che risuonavano contemporaneamente in quattro librerie di Como e a Cantù, in Conservatorio e con gli spettacoli Shakespeare memories al Teatro SocialeLe donne di Shakespeare alla Piccola Accademia.
Oggi l’azione si sposta al San Teodoro per un doppio Sogno di una notte di mezza estate. Alle 15 nella versione della compagnia teatrale Ragazzi in Gamba (con attori affetti dalla sindrome di down) diretta da Davide Marranchelli e Alice Pavan. Questa compagnia è nata nel 2001 dalla volontà di sette giovani e dei loro genitori, come esperienza nuova di condivisione e incontro. Affiancati da due maestre e da alcuni volontari nel corso degli anni sono stati messi in scena gli spettacoli La fonte dell’amicizia, Il soldatino di piombo, Il sogno di Kirikù, L’armadio magico, Il viaggio del cuore, Piccole Ali. Nel 2014 il gruppo diventa più numeroso e passa nelle mani di due giovani registi, Alice e Davide, che propongono per la prima volta un testo classico: Romeo e Giulietta va in scena con successo nella primavera del 2015. Spinti dall’entusiasmo e dalla bella energia creata con quest’ultima esperienza, per la stagione 2015-16 hanno scelto una delle più conosciute commedie shakespeariane che permetterà loro di introdurre e condividere in palco una personale riflessione sulla capacità che ognuno ha di sognare. È un appuntamento importante e davvero speciale e, quindi, bisogna raccogliere questo invito a partecipare.

Alle 21 la messa in scena degli allievi della scuola di teatro La congiura dei poeti di Christian Poggioni. Sul palco Anna Costa, Valentina BoganiGiacomo CosentinoCristina AnconaMaddalena MassafraStefano BegalliSimone MauriAnna Costa, Sara SanvitoPietro ZeppaMauro BellottiNico ChiappaTommaso RegaCecco ZufoloVito SistoMatteo MagattiMaso Beccuccio e Marta Muratore. Ingresso a offerta libera.

Il Sogno è una delle opere shakespeariane più note che, oscillando tra poesia e delicatezza, comicità e fantasia, coinvolge il pubblico in un appassionante viaggio attorno alla natura dell’amore. La commedia è la storia di due mondi: uno incantevole, magico, popolato da fate ed elfi, al servizio di Oberon e della sua regina, Titania; l’altro, caratterizzato invece dalla rozzezza di un gruppo di stolti artigiani, dagli amori intrigati di quattro giovani amanti e dalle nozze del duca Teseo con Ippolita, regina delle Amazzoni.

Nel mezzo, alle 19, Aperitivo con Shakespeare con letture e improvvisazioni a cura di Lorenzo Volpi Lutteri.

Anche a Erba si celebra l’anniversario con una messa in scena dell’Amleto del Giardino delle Ore. I dettagli qui.

Lascia un commento