Shakespeare con i burattini nella Sala Bianca del Sociale

shakespeare-con-i-burattini-nella-sala-bianca-del-sociale
0 570

Per la rassegna Sociale famiglie, ecco uno spettacolo dei burattini della tradizione che rappresenta il coerente cammino di una compagnia che negli anni ha messo in scena numerose opere ispirate ai classici del teatro e alla letteratura europea: da Faust a Re Lear, da Don Giovanni al Flauto magico, fino a questo L’isola della tempesta, liberamente ispirato a La tempesta di William Shakespeare. Gli spettacoli di Sociale famiglie sono inseriti nell’ambito della rassegna Senza confini. Grandi e piccini insieme a teatro, XXII edizione e, in questo caso, anche nelle celebrazioni per i 400 anni della scomparsa del Grande Bardo, Shakespeare nostro contemporaneo.

Come nelle precedenti messe in scena, L’isola della tempesta, non tradisce mai la sua fonte prima, ma anzi ne contiene chiaramente e coerentemente natura, parti di testo, scene, proporzioni del tessuto narrativo, accadimenti, personaggi. Semmai, e questa è prerogativa proprio dei burattini della tradizione, ne amplifica la suggestione con un viaggio colmo di visioni, tra luoghi di mare e di monti, dove i vari personaggi agiscono come in sogno. Proprio grazie alla forza espressiva e al potere fantastico dei burattini di legno Prospero diviene veramente signore della magia del teatro. Egli è mago evocatore di immagini che, come accade proprio nel teatro, svelano la profonda e dolorosa bellezza della vita. Prospero forse è egli stesso burattinaio e possiede l’arte di rendere vero il sogno non solo agli occhi dei personaggi, ma anche agli occhi degli spettatori.

Un testo di Dario Tognocchi. Produzione Teatro dei burattini di Como. Biglietti a 10 euro (adulti) e a 8 euro (bambini).

Lascia un commento