Non mi hai più detto ti amo: Cuccarini & Ingrassia da Grease alla commedia

non-mi-hai-piu-detto-ti-amo-cuccarini-ingrassia-dal-grease-alla-commedia
0 335

Insieme hanno fatto la storia del musical in Italia, proponendo a legioni di spettatori una storica versione di Grease con la Compagnia della Rancia. Ora si ritrovano, dopo 18 anni, e sono ancora in scena, ma in uno spettacolo di prosa. Si parla di Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia che, sabato 28 ottobre, alle 21.15, apriranno la stagione del Teatro Fumagalli a Vighizzolo di Cantù, di fronte a una platea da tutto esaurito. Va in scena la commedia contemporanea Non mi hai più detto ti amo, testo scritto e diretto da Gabriele Pignotta. Una famiglia dovrà affrontare una crisi non facile da superare, un momento di riassestamento che metterà tutti a dura prova. Al centro della vicenda c’è Serena, interpretata dalla “più amata dagli Italiani”, una sempre spumeggiante Lorella Cuccarini, al debutto nel genere della prosa.

Signora Cuccarini, eccola nei panni di una madre di famiglia in difficoltà. Un nuovo passo in una carriera ricchissima…
È un ruolo molto bello e interessante. Serena è una donna che si è calata, anche troppo, nella figura dell’angelo del focolare. Si è dedicata con troppo amore ai suoi cari e questo non ha giovato alla famiglia. Ora si troverà ad affrontare un momento difficile. Sarà un’occasione per cambiare.
Insomma, “crisi” come opportunità? È proprio così. Vedremo in quale direzione nuova andranno i personaggi della storia.
Si è detto che, in palcoscenico, lei interpreta se stessa. Che ne pensa?
Io e Serena siamo davvero diversissime! È chiaro che, per interpretare una madre, ho usato la mia esperienza, ma le analogie si fermano qui. Mi piace essere al centro della mia famiglia, ma non ho mai permesso che questa fermasse i miei sogni e le mie ambizioni.
Per la prima volta, una commedia. Le piace?
Moltissimo. È stata una vera rivelazione. Questa pièce è leggera ma non scacciapensieri. Apprezzo che sia aderente alla realtà. Nelle repliche che abbiamo proposto fino a ora, il pubblico si è dimostrato sempre entusiasta. Gli spettatori si sentono rappresentati.
Un genere molto diverso dal musical?
Diversissimo. Là ci sono spettacolarità e impatto scenografico. Qui lo sforzo emotivo è notevole ma anche affascinante. Bisogna mantenere coerenza e concentrazione, per legare il pubblico.

Pensa che le piacerebbe continuare su questa strada?
Sì, ne sono convinta. Questa esperienza mi sta coinvolgendo tanto.
Non dimentichiamo che, per questo spettacolo, si è ricostituita la “coppia” storica con lei e Giampiero Ingrassia…
È una gioia lavorare ancora insieme dopo quasi vent’anni. Sembra che il tempo non sia trascorso. Se in Grease eravamo due fidanzatini, ora in questo lavoro siamo una coppia matura, che si è evoluta negli anni. Lavorare insieme ci viene naturale e il pubblico lo capisce.
Lorella Cuccarini incarna la professionalità e il talento. Queste le “armi” per un successo duraturo?
Il segreto è la passione per quello che si fa, unito all’umiltà. In questo mestiere bisogna sempre lavorare a testa bassa. Io mi misuro sempre con me stessa, alzando ogni volta l’asticella.

Lo spettacolo è, come detto, sold out. Per chi volesse sperare in disdette, i biglietti costano da 36 a 30 euro. Info: www.teatrofumagalli.it e 031733711.

 

Lascia un commento