L’ultima notte dello strano caso della donna che morì due volte

lultima-notte-dello-strano-caso-della-donna-che-mori-due-volte
0 822

Sale la suspense per l’epilogo de Lo strano caso della donna che morì due volte, il giallo teatrale in quattro episodi che andrà in scena, per l’ultima puntata, il 19 aprile, alle 20.30 e, in replica, alle 22 al Teatro Sociale di Como. Finalmente scopriremo il nome dell’assassino che ha posto tragicamente fine alla giovane vita della soprano Margherita Vitale, trovata morta sul palco del teatro all’inizio del dramma. Il progetto, una proposta innovativa per le scene nazionali, ha, fin da subito, incuriosito il pubblico, che ha seguito tutte le puntate con crescente interesse. Molti, che affermavano di essere pronti a svelare il nome del killer fin dalla seconda puntata, si sono ricreduti e il mistero aleggia ancora tra platea e palchi. La drammaturgia dello spettacolo è scritta da Giuseppe Di Bello, su un’idea degli scrittori giallisti Cocco & Magella.

Le indagini si sono snodate con colpi di scena e anche un sottile ma persistente alone di mistero che, nella terza puntata, ha raggiunto livelli significativi, tra visioni oniriche e messaggi sovrannaturali. Per Di Bello, che affrontava per la prima volta, il genere del giallo, una bella soddisfazione. Vedremo dunque, come si concluderanno le indagini del p.m. Sartori e del maresciallo Occhipinti. Lo spettacolo è “made in Como”, con un cast corale di attori professionisti e allievi dei corsi di teatro del Sociale. Biglietti a 15 euro. Info: biglietteria@teatrosocialecomo.it, 031270170 e www.teatrosocialecomo.it.

Lascia un commento