Lo strano caso della donna che morì due volte… e dei tanti colpevoli attorno a lei

lo-strano-caso-della-donna-che-mori-due-volte-e-dei-tanti-colpevoli-attorno-a-lei
0 359

Non solo Champions League, mercoledì sera. Nonostante la partita della Juve, non ho voluto perdermi l’ultima puntata dell’appassionante giallo a teatro. Già, perché si è conclusa la “serie” di quattro puntate de Lo strano caso della donna uccisa due volte. Nuova scenografia, nuova collocazione degli spettatori, questa volta concentrati sulla scena – allestita in platea – dai palchi. Il maresciallo Occhipinti e il PM Sartori (rispettivamente gli attori Marco Continanza e Stefano Andreoli) si sono arrovellati fino all’ultimo secondo sulla dinamica dell’omicidio, sugli intrecci di una storia rivelatasi complessa, difficile, malata. «Tutto è vero e non vero», ripete il coro, e le diverse probabili ricostruzioni non fanno che confermare ciò. La scena del delitto si anima ripetutamente nel tentativo di comprendere come sia realmente avvenuto l’omicidio di Margherita Vitale: la donna si è suicidata? Se sì, perché? Chi ha voluto che la moglie di Orlando fosse presente in teatro? Può essere stata davvero lei a uccidere la rivale in amore o, come vorrebbe far credere, è stato suo marito? Stefano Rizzi, primo indiziato poi scagionato, è realmente innocente?

Dopo gli ultimi, tragici, interrogatori il mistero viene svelato:  come fin da subito è apparso  chiaro, la drammatica vicenda ha avuto contorni sfumati e ha coinvolto tante persone. Tutti innocenti e tutti colpevoli, parrebbe. Protagonisti della storia si rivelano la gelosia della vedova Orlando, l’amore clandestino tra Margherita Vitale e il direttore, i tradimenti di coniugi e amici, l’odio verso le donne che porta alla tragedia. Il pubblico ha vissuto il teatro e le storie dei protagonisti, lo spettacolo ha avuto senza dubbio un grande successo. Il regista Pino Di Bello ci ha raccontato, in un’intervista, che  questo coinvolgente e sconvolgente caso tornerà in scena con nuove formule. Noi ora sappiamo chi è l’assassino… ma non vi rovineremo la sorpresa.

Attori, regista e autori de La donna che morì due volte

Lascia un commento