Il Teatro Sociale diventa alta scuola: è Aslico Academy

0 1640

Se c’è un fatto di cui possiamo essere certi, è che la mente vulcanica di Barbara Minghetti non è mai stanca di sfornare nuovi progetti. È il caso di Aslico Academy, nuovissima creatura della presidente di Teatro Sociale Aslico, preziosa opportunità per giovani promesse del Belcanto e non solo. Potenziando lo sforzo, già cospicuo, che Minghetti & C già profondono nella formazione dei cantanti, Aslico Academy trasformerà, definitivamente, il Sociale in una fucina per le ugole d’oro di tutta Europa. Como non potrà che trarne benefici effetti, in termini di prestigio culturale e di opportunità artistiche. Ne parliamo con l’instancabile ideatrice.

Barbara Minghetti al microfono durante le premiazioni dell’ultimo concorso Aslico

Barbara, ci spieghi in cosa consiste la nuova realtà che nasce a Como e che vedrà il Sociale epicentro di arte e bellezza?
Lavoravamo da tempo all’idea di rafforzare la nostra proposta formativa per i cantanti. È un’attività fondamentale, per Aslico e ora, anche grazie al contributo che abbiamo ottenuto, vincendo Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura, (bando indetto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e Siae, ndr), siamo in grado di mettere nuove energie economiche e umane in questa attività.

In cosa consisterà?
Nasce una vera scuola di alta formazione, ospitata negli spazi del Teatro Sociale. L’obiettivo, tramite corsi, laboratori, workshop, è quello di creare, sempre di più, un centro di formazione, punto di riferimento per i giovani artisti. Grazie ai maestri che si raduneranno a Como, saremo in grado di attrarre giovani voci, offrendo una formazione a tutto tondo.

Uno scatto storico di Carlo Pozzoni: il Teatro Sociale compie 200 anni

Non solo dal punto di vista del canto, dunque…
Quello lo facciamo da sempre, ma punteremo a migliorare sempre di più la qualità degli insegnamenti, anche grazie a cantanti di livello internazionale che saranno nostri formatori. Altrettanto importante è la formazione nell’ambito del management, delle lingue, delle leggi che regolano i contratti artistici… Insomma, tutte le competenze interdisciplinari che servono a un artista perché la sua carriera sia fruttuosa e duratura.

Michele Pertusi

Parlavamo di maestri. Ci può fare qualche nome?
Avremo molti nomi importanti. Tra tutti, vorrei citare Michele Pertusi, già vincitore del Concorso Aslico e oggi famoso in tutto il mondo. E poi Marco Berti, altro nome illustre che è già, da tempo, prezioso alleato del nostro lavoro. A inaugurare i corsi, proprio in questi giorni, sarà Tiziana Fabbricini, celebre soprano di chiara fama.

Come verranno organizzati i corsi?
Saranno a frequenza obbligatoria e si terranno da febbraio a ottobre.

E poi, non mancherete di coinvolgere i corsisti nei vostri progetti…

Marco Berti

Non potrebbe essere altrimenti. Penso a tutte le nostre attività come l’opera partecipata, il Festival estivo. Non mancheranno anche nuove opportunità per cantare!

Quale ciliegina sulla torta si potrebbe aggiungere?
C’è il sogno di collaborare con il Conservatorio di Como, per dare valore accademico alla nostra Academy. Spero davvero che accada.

Per finire, il legame con la Città si rafforzerà?
Anche questa è un a speranza. Del resto, se Como deve distinguersi per un turismo culturale di alto livello, penso che stiamo percorrendo la strada giusta.

Lascia un commento