Harold, ovvero l’imorovvisazione in scena

harold-ovvero-limorovvisazione-in-scena
0 597

Lo sapevate che esistono spettacoli completamente improvvisati? Spettacoli che nascono da una parola data da uno spettatore? Spettacoli che non hanno testo e copione? L’improvvisazione è certo una tecnica con cui ogni attore prima o dopo si confronta, che prevede lavoro di gruppo, creatività, comunicatività, fiducia, rapidità, capacità di adattamento a situazioni impreviste, capacità di lettura della scena. È una forma teatrale che affascina il pubblico, perché l’evento artistico nasce e in quello stesso momento viene fruito, e lo spettatore compartecipa a questa creazione. È una disciplina che prevede una preparazione specifica e un apprendimento mirato delle tecniche e dei meccanismi che le sono propri, e nel panorama teatrale italiano ed estero c’è chi ha scelto di farne una scuola.

Per esempio a Milano nel 1999 nasce Teatribù, scuola di teatro che promuove l’arte dello stare in scena senza testo. L’anno scorso gli attori della compagnia milanese hanno divertito e stupito con la freschezza e l’imprevedibilità del loro Real games il pubblico della Piccola Accademia di Como. Torniamo a ospitarli anche quest’anno con un altro spettacolo di improvvisazione, Harold, mantenendo la promessa di una stagione invernale tutta da vivere, aprendo le porte a varie compagnie, iniziative e gruppi musicali, e promuovendo il teatro in tutte le sue forme.

Cos’è Harold? È magia, improvvisazione, istinto. Uno spettacolo che sa stupire ed emozionare e nasce da una sola parola, assegnata dal pubblico. Storie, monologhi, associazioni di idee esplicite o personali prenderanno forma seguendo il filo sottile dei diversi significati del tema scelto per lo spettacolo. Un’atmosfera suggestiva, che sa alternare momenti riflessivi e interiori a fasi di gioco tra gli attori. Harold è lo spettacolo di improvvisazione teatrale allo stato puro, senza gare né schemi, che nasce dalla sensibilità degli attori in scena guidati sul palco esclusivamente dal proprio intuito.

Biglietti a 10 euro. Informazioni e prenotazioni: 3483629564 o info@teatrogruppopopolare.it.

Lascia un commento