Giovani vintage – style per Majorana al Sociale

0 650

Il format ideato dal Teatro Sociale e l’associazione L.A.L.T.R.O. anche martedì scorso ha riscosso un incredibile successo. A giudicare dal numero di partecipanti, la formula della #Prima Giovani è collaudata. La serata era anche arricchita da musica e dress code a tema anni Trenta e Quaranta: Swing Folks, il gruppo di ballerini professionisti di lindy hop, ha coinvolto i partecipanti e li ha trasportati indietro nel tempo a passo di danza durante l’After Opera.

Atmosfera vintage resa ancora più percepibile grazie ai look : non tutti hanno accolto l’invito a presentarsi con abbigliamento tema ma c’è chi ci ha tenuto a farlo. Mara Romano e Chiara Zambra, entrambe ventiquattrenni e accuratamente abbigliate con guanti, abito e cappellino, sono già state alla Prima Giovani: «Dopo aver già partecipato all’edizione dello scorso anno, abbiamo voluto ripetere l’esperienza. Sapevamo anche del dress code e ci sembrava divertente vestirci così e passare una serata diversa dal solito».

Anche Valentina Treves e Sandro Von Lathen, diciottenni, sono tornati a teatro: «Arriviamo da Locarno e frequentiamo il quarto anno del liceo; siamo di nuovo qui anche grazie ai biglietti che il nostro liceo mette a disposizione per gli studenti». Giovanissime Chiara Fattorini e Francesca Lavezzini, studentesse della VD del Liceo Classico Volta: «Abbiamo avuto modo di leggere il saggio di Sciascia a scuola, quindi conosciamo la storia di Ettore Majorana; è la prima volta che partecipiamo a questo evento e siamo molto curiose. Contiamo di fermarci anche per l’After Opera… evitando di fare troppo tardi: domani si va a scuola!».

(Foto di Carlo Pozzoni)

Lascia un commento