Fa centro La città dei mille canestri: emozioni a Cantù

fa-centro-il-paese-dei-mille-canestri-emozioni-a-cantu
0 1514

Coinvolgimento, risate, commozione: questo e molto altro è stato La città dei mille canestri, in prima nazionale al Teatro San Teodoro di Cantù. Lo è stato per i tifosi, per i simpatizzanti e per i digiuni di pallacanestro.

Simone MauriDavide Marranchelli e Alice Pavan hanno portato in scena il testo di Maddalena Massafra, con la regia di Christian Poggioni, raccontando la storia di questo sport e di questa città: l’hanno fatto rendendo partecipe il pubblico, inscenando gag inaspettate ed esilaranti e toccando picchi di intensità che i presenti hanno sentito, profondamente.

A tratti anche improvvisando, come solo i professionisti sanno fare, hanno rievocato la storia di Broggi e Polli, della creazione del primo campo, della O.N.D. Cantù, del primo sponsor e della prima vittoria in serie A e dei numerosi titoli conquistati negli anni dalla squadra. Inevitabile la commozione nel momento del ricordo di Chicco Ravaglia, il giovane playmaker morto a 23 anni il 23 dicembre del 1999, al rientro verso casa dopo la vittoria di Cantù contro Reggio Emilia.

Il regista Christian Poggioni e l’autrice Maddalena Massafra con gli interpreti Alice Pavan, Davide Marrachelli e Simone Mauri

Momento indimenticabile lo scambio – di battute e di tiri – con Carlo Recalcati, Fabrizio Della Fiori e Dino Marzorati: sul palco,  sebbene  non con la pallonessa o il pallone di cuoio ma con un più semplice pallone  di Masha e Orso tra le mani, hanno dimostrato di non aver perso la loro classe.

Dino Marzorati, Fabrizio Della Fiori e Carlo Recalcati: sul parquet… del palcoscenico

Foto, cimeli, divise hanno arricchito il racconto e ricordato a tanti dei canturini (e non solo) presenti un pezzo dei quella storia che è anche la loro. L’atmosfera di calore e amicizia che si è respirata alla conclusione, la soddisfazione di tutti e i complimenti di tanti, compresi quelli di alcuni degli Eagles presenti, è stato la dimostrazione che il debutto è riuscito benissimo.

«Uno spettacolo sulla Pallacanestro Cantù non si può fare»… O forse sì?

Un brindisi con i campioni a fine spettacolo

(Foto di Francesca Marelli)

Lascia un commento