Van De Sfroos torna a Expo con Svampa nel cuore

van-de-sfroos-torna-a-expo-con-svampa-nel-cuore
0 703

Sono trascorsi poco più di tre mesi da quella sera allo stadio di San Siro, eppure il suo ricordo resta ancora vivido nella mente e nel cuore di tutte le ventimila anime che, in una calda serata di giugno, hanno condiviso un sogno. «Un proiettile dalla lunga rincorsa», come lo ha definito lo stesso Davide Van De Sfroos, sfociato in un momento assolutamente magico e indimenticabile, punta di diamante di un’estate speciale, che trova il suo degno coronamento nel concerto di sabato 23 settembre all’Open Air TheatreParco Experience Milano. Un ritorno nei luoghi di Expo 2015 per l’amato cantautore lariano, che ha curato la direzione artistica dell’Expo Tour ed è stato ambasciatore di Regione Lombardia per la cultura e i territori. «Per un anno abbiamo girato tutte le province della Lombardia organizzando concerti con musicisti a km 0 – ha raccontato Bernasconi – ed è stata un’esperienza gratificante e bellissima, che si è conclusa con un live nell’Auditorium. In quell’occasione, tra i tanti artisti che si sono alternati sul palco, c’era anche Nanni Svampa che, seppur stanco, aveva accettato con entusiasmo l’invito, dando il meglio di sé. Tornare lì, stasera, a meno di un mese dalla sua scomparsa, significa rendere in qualche modo omaggio a un personaggio che ha condiviso con me un bel pezzo di vita artistica, e che manca molto a tutti».

Nanni Svampa e Davide Van De Sfroos (Foto di Giulianocauboi64)

Il concerto sarà articolato in tre parti, com’è accaduto a Bellinzona il 3 agosto. «La prima, insieme al branco dei Luf, avrà un’impronta power folk, molto spinta e decisa, la seconda mi vedrà da solo sul palco, a tu per tu con il pubblico e nell’ultima, accompagnato dalla Gnola Blues Band, rivisiteremo brani come Akuaduulza, Yanez, New Orleans e tutti quelli che amo definire “d’acqua dolce”, fino ad arrivare al gran finale con tutti gli artisti sulla scena. Faremo i conti con tempi e orari, non sarà un concerto così lungo come quello di San Siro, ma questa volta di sicuro non lasceremo fuori La curiera, perché – ha scherzato – temiamo una rivolta popolare». Un successo, quello di Davide Van De Sfroos, che ormai da tempo ha superato i confini territoriali ed è diventato nazionale, toccando tutte le regioni d’Italia e incontrando il consenso e l’entusiasmo di migliaia di persone che hanno finito per innamorarsi del dialetto laghée. «La cosa più bella è sentire cantare le mie canzoni con tante pronunce e accenti diversi – ha concluso – a dimostrazione del fatto che non esistono barriere, anzi, più è grande la lontananza geografica e più la mia musica diventa esotica. Dal lago di Como alla Sardegna, dall’Irpinia al Veneto, dal Salento al Piemonte, l’Italia è molto legata alle proprie radici, come dimostra il grande amore che proviamo per brani come Crêuza de mä di Fabrizio De André o per tutti quelli della tradizione napoletana, ed è questo che ci accomuna e ci unisce».

Inizio concerto ore 21, biglietto intero a 26,25 euro. Experience Milano aderisce all’iniziativa Teatro, Cinema, Concerti… in Bici: biglietto ridotto a sostegno della mobilità ciclistica urbana. A tutti gli spettatori in bici e agli studenti e collaboratori de La Statale che presenteranno alla biglietteria la chiave del lucchetto e/o la tessera BikeMi o il tesserino universitario, biglietto ridotto per il concerto a 10 euro. Pacchetto famiglia 3 a 17,50 euro; pacchetto famiglia 4 a 13,34 euro; pacchetto famiglia 5 a 10,92 euro.

(Foto di Andrea Ostoni)

Lascia un commento