Valentina Lisitsa, la regina del piano al Sociale

valentina-lisitsa-la-regina-del-piano-al-sociale
0 938

Valentina Lisitsa suona venerdì 12 maggio al Teatro Sociale di Como. La fascinosa pianista ucraino – statunitense, vera globe – trotter nei suoi recital così come nella presenza in rete grazie alle sue interpretazioni di Chopin, chiude il cartellone di Concertistica del teatro e inaugura contemporaneamente la trentaseiesima edizione di Arte & Musica sul Lario del Circolo Bellini di Moltrasio.


Sarà un programma a tutto tondo nella storia della letteratura pianistica fra grandi opere e chicche di non comune ascolto, quello che la bionda pianista trentatreenne, occhi chiari, sorriso affascinante e tocco levigato su una tecnica perlacea, eseguirà al Sociale. Il concerto si aprirà con l’integrale delle Invenzioni a due voci Bwv 772-785 di Johann Sebastian Bach: le quindici miniature sulle quali ogni studente di pianoforte ha fatto conoscenza con il grande di Lipsia diventeranno occasione di scoprire il genio bachiano presente anche nella letteratura didattica, delizia di gusto e stile. Di seguito Lisitsa renderà omaggio al “suo” Chopin con una selezione dalle due raccolte di Studi op. 10 e 25: i numeri 1, 3, 4, 5 e 12 (l’Allegro con fuoco noto come La caduta di Varsavia) della prima raccolta e 1, 2, 6, 7, 10, 11, e 12 della successiva.

La seconda parte di serata sarà dedicata alle 8 fantasie dalle emozioni contrastate e visionarie della Kreisleriana op. 16 di Robert Schumann per concludersi con il romanticismo deformato in modo immaginifico dei tre poemi per piano da Aloysius Bertrand che compongono Gaspard de la nuit di Maurice Ravel. Sarà dunque un’antologia di antologie, con i riferimenti letterari ben presenti nella seconda parte, quello che Valentina Lisitsa ha composto per il pubblico comasco, che Sociale e Circolo Bellini offrono unitalemte alla città con la speranza che questo gran finale raccolga la partecipazione e l’entusiasmo che merita.

Lascia un commento