Tim Burton Show con la Spleen Orchestra a Desio

tim-burton-show-con-la-spleen-orchestra-a-desio
0 418

Al buon successo delle pellicole dirette da Tim Burton, regista dal tocco gotico pop inconfondibile, contribuiscono in larghissima misura anche le musiche, quasi sempre affidate all’amico Danny Elfman, uno dei più originali compositori hollywoodiani (sua è anche, ad esempio, la celeberrima sigla dei Simpson). L’idea della Spleen Orchestra, di scena venerdì 26 agosto alle 21.30 al Parco Tittoni di Desio è semplice, ma inedita, divertente, a tratti geniale: un allestimento che richiama le scenografie più macabre del cineasta, da Edward mani di forbice a La sposa cadavere passando per i due Batman. Anche i musicisti si adeguano e, non a caso, in formazione figura con pari dignità anche la costumista e scenografa Francesca Magni che si divide i compiti con Alessandra Marina che è anche cantante, assieme al narratore Paolo Agrati e a Moreno Sguangia Teriaca. La mente dietro a tutta questa messa in scena è quella di Silvano Spleen, ideatore del progetto, pianista e direttore artistico coadiuvato da Odorico Del Corso (fisarmonica), Alberto Lupo Pirovano (chitarra acustica e elettrica), Massimiliano Maraschi (basso elettrico) e Beppe Cuscito (batteria).

Lo show è nato alla fine del 2009 e da allora si è evoluto passo dopo passo con la produzione di un regista che non sta certo fermo arrivando a produrre anche due film in un anno: è il caso di Dark shadows e Frankenweenie del 2012, entrambi così “burtoneschi” da contribuire senz’altro al repertorio dell’orchestra. Non un concerto, quindi, ma uno spettacolo vero e proprio, con tanto di narrazioni che permettono al pubblico di calarsi nelle atmosfere delle pellicole di Burton che, recentemente, è tornato alla ribalta con Big eyes, un film dai toni meno gotici – anzi, per nulla, anche se i bambini con gli occhioni dei quadri di Margaret Keane sono a dir poco inquietanti – affidando le musiche, come sempre, a Elfman. A dicembre, invece, è attesissimo il nuovo film del cineasta, Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali.

Lascia un commento