Simona Molinari canta Ella Fitzgerald al Blue Note

Simona Molinari canta Ella Fitzgerald al Blue Note
0 732

Ci vuole coraggio a misurarsi con i modelli più grandi. Un coraggio che, evidentemente, non manca a Simona Molinari, cantante che il grande pubblico conosce per le partecipazioni al Festival di Sanremo dove si è distinta per uno stile in bilico tra pop e jazz, chiamando anche un nome importante come Peter Cincotti, e che venerdì 28 e sabato 29 aprile si esibirà in due doppi spettacoli alle 21 e alle 23.30 al Blue Note di Milano. Propone il suo omaggio a una delle più grandi vocalist afroamericane: Loving Ella Fitzgerald. Con lei sul palco Gian Piero Lo Piccolo (sax e clarinetto), Claudio Filippini (pianoforte), Fabrizio Pierleoni (contrabbasso) e Fabio Colella (batteria) con l’ospite speciale Mauro Ottolini al trombone.

Lanciata dalla dalla partecipazione al musical Jekyll & Hyde (a fianco di quel Giò Di Tonno che poi vinse il Sanremo 2008 in cui Simona debuttò), dopo Egocentrica e Croce e delizia ha pubblicato Tua, album dove spiccavano un omaggio alla dimenticata Nella Colombo In cerca di te (Sola me ne vo’ per la città), diventata una hit radiofonica a 65 anni dalla pubblicazione, e un ospite d’ecezione come Cincotti. Quest’ultimo è stato guest di lusso per la Molinari anche a Sanremo 2013 dove, ancora una volta, La felicità non è arrivata alla vetta, ma è piaciuta agli ascoltatori che ne hanno decretato il successo. Nel 2014 è tornata al festival come ospite di Renzo Rubino per una versione di Non arrossire di Gaber ed è stata Maddalena nel Jesus Christ superstar che ha visto tornare sulle scene il protagonista del celebre film, Ted Neeley, al fianco di Shel Shapiro e dei Negrita. Le numerose sfaccettature di un animo jazz.

Nel 2015 il nuovo album Casa mia, un omaggio al jazz con un orecchio particolare alle interpretazioni della Fitzgerald. Ora questo tributo alla grande vocalist americana, fatto di canzoni, ma anche di racconti per narrare la vita dell’indimenticabile Ella. Nel curriculum di Simona c’è anche il Blue Note, quello di New York, ma in quello di Milano è davvero di casa.

Biglietti a 40 euro. I due show di prima serata sono sold out.

Lascia un commento