Shamballa, il ritmo delle Canarie a Cantù

0 1092

Musica anche di domenica All’Unaetrentacinquecirca di Cantù con il duo Shamballa. Un progetto nato nel 2011 dall’incontro del batterista Gianluca Greco con il tastierista Damiano Della Torre (nella foto in apertura). Inizialmente la band così formata si allenava in una casa di campagna registrando le improvvisazioni libere di ogni tipo. Dopo un anno di registrazioni riascoltando il materiale sono stati estratti dei brani da cui è iniziata l’avventura Shamballa. Il gruppo ha all’attivo concerti in tutta Italia e da qualche tempo in Europa: attualmente la sede di Shamballa è alle Canarie, nell’isola di Lanzarote. Il repertorio e il sound sono quindi basati su ritmi solari tra afro latin e armonie jazz funky, con particolare spazio all’improvvisazione che è la caratteristica principale del duo.

Gianluca Greco

Damiano Della Torre, musicista comasco che è stato uno dei grandi protagoniste delle serate live lariane prima di trasferirsi negli Usa. Negli Stati Uniti ha collaborato con il grande bluesman Charlie Musselwhite, ma tutti si ricordano di questo eclettico polistrumentista qui, dove è nato e cresciuto e ha iniziato a calcare i palchi imparando a suonare da maestro un incredibile numero di strumenti (oltre a tutte le tastiere anche chitarra, basso, batteria, percussioni, fiati e probabilmente non è ancora finita) per poi mettersi al servizio di artisti come Marina Rei, la Premiata Forneria Marconi, Antonella Ruggiero, perfino Adriano Celentano, Ligabue e Pavarotti oltre a entrare a far parte della band di Sananda Maitreya (l’artista un tempo conosciuto come Terence Trent D’Arby). Tutto questo senza trascurare i suoi progetti individuali, da solista e con il gruppo aperto Radiosky con cui ha realizzato numerosi album. Ora ha in vista una nuova avventura, umana e musicale, proprio alle Canarie.

Lascia un commento