Sergej Krylov, dalla Russia con furore

sergej-krylov-dalla-russia-con-furore
0 698

Appuntamento da non perdere venerdì 10 marzo al Teatro Sociale con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, sotto la bacchetta del violinista di fama mondiale Sergej Krylov, nella doppia veste di solista e direttore. Il concerto si aprirà con l’Ouverture de Le nozze di Figaro di Mozart e proseguirà con il primo concerto per violino e orchestra di Max Bruch. Concluderà il concerto la celeberrima Carmen Suite del russo Rodion Ščedrin, basata sui temi dell’omonima opera di Georges Bizet.

Nato a Mosca in una famiglia di musicisti, Krylov ha iniziato lo studio del violino a cinque anni e ha completato la sua formazione alla Scuola centrale di musica di Mosca. Ancora giovanissimo, ha vinto i primi premi di tre importanti concorsi internazionali: Lipizer, Stradivari e Kreisler di Vienna. La sua discografia include registrazioni per le etichette EMI e Melodija. Affermatosi come uno dei maggiori talenti della sua generazione, è ospite regolare delle principali sale da concerto europee e ha collaborato con le orchestre più prestigiose. Tra le personalità che hanno maggiormente influenzato la sua formazione spicca il compianto violoncellista Mstislav Rostropovič, con un profondo legame di stima professionale, ma anche una grande amicizia. Nel 2008 è stato nominato Direttore Musicale della Lithuanian Chamber Orchestra, con la quale ha una intensa attività nel doppio ruolo di direttore e solista, con un repertorio che spazia dal barocco alla musica contemporanea. Biglietti a 20 euro.

Lascia un commento