Premio Terraneo alla giovane Emma Arizza

0 882

L’Associazione Giosue Carducci premia la violinista comasca Emma Arizza con la medaglia d’oro in memoria di Franz e Maria Terraneo. Emma, vent’anni di passione e talento artistico, diploma appena compiuti i 18 anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore che le è valso il riconoscimento, viene a tenere il concerto premio nel Salone Musa direttamente da Londra: lì è stata ammessa come unica italiana della sua annata al prestigioso Royal College of Music dove ora studia e dove ha conosciuto la pianista serba Ana Bursac, che l’accompagnerà nel repertorio di musiche di Beethoven, Schumann, Rachmaninov e Brahms in programma dopo la cerimonia delle 18 all’Istituto Carducci di viale Cavallotti 7.

Nata a Como nel 1996, Emma ha iniziato lo studio del violino al di 6 anni, diplomandosi nel 2015 con lode e Menzione d’onore al Conservatorio di Como, sotto la guida di Gianluca Febo. Ha frequentato vari corsi, tenuti da importanti maestri quali Sergej Krylov, Zakhar Bron , Ilya Grubert, Daniel Doods e il Trio Tchaikovsky. Ha ottenuto, insieme alle sorelle con cui forma il Trio Arizza, il Diploma di Perfezionamento in Musica da Camera con il Trio di Parma, alla Scuola di Musica di Fiesole.

Attualmente studia presso il prestigioso Royal College of Music di Londra, una fra le scuole universitarie di musica più importanti del mondo. A Londra, Emma ha già avuto occasione di suonare in diverse sale come solista, in formazione di duo o cameristica. Si è esibita in numerose altri concerti in Italia e all’estero (Austria, Grecia, Svizzera, Francia) oltre che in molte sale importanti, fra cui il Salone Estense di Varese, la sala Ateneu di Bacau, in Romania, e la prestigiosa Rachmaninov Hall del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca. È stata premiata al XXXI Concorso nazionale biennale di Vittorio Veneto. Ha vinto inoltre una ventina di altri premi nazionale e internazionali e una borsa di studio come miglior strumentista ad arco del Conservatorio di Como. Emma suona un violino del maestro cremonese Marcello Villa, anch’egli pluripremiato in numerosi concorsi di liuteria.

Lascia un commento