Pizzica, Roy Pace e Avitabile per Festate 2017

0 782

Roy Paci & Aretuska con Enzo Avitabile, il Canzoniere Grecanico Salentino, Forró Miór, i greci Koza Mostra, dal Mali Amadou & Mariam: sono questi i protagonisti della 27ª edizione di Festate, il Festival di culture e musiche del mondo che si svolgerà venerdì 16 e sabato 17 giugno a Chiasso. Appuntamento attesissimo non solo per la musica, «Si riconosce nell’incontro tra civiltà, lingue, culture e religioni all’insegna della pace, della libertà, dei diritti civili, per raccontare o, meglio, evocare miti, tradizioni e musiche dei popoli del mondo” ha sottolineato il direttore del Cinema Teatro di Chiasso Armando Calvia. «Tra le novità extramusicali di questa edizione c’è la nuova ridefinizione degli spazi urbani nei quali l’evento si svolge, che include un ristorante multietnico in piazzetta Age che sarà a entrata libera cosi come il mercatino sul corso San Gottardo e il palco musicale alternativo di Scena off posizionato nella piazza retrostante il Municipio, sul quale si alterneranno alcune giovani promettenti band musicali».

Canzoniere Grecanico Salentino

Veniamo al programma principale. Il 16 alle 21 apre il Canzoniere Grecanico Salentino, storica formazione nata più di quarant’anni fa in Puglia, tra le primissime a recuperare la tradizione musicale della pizzica tarantata sotto la guida del tamburellista e violinista Mauro Durante. Con lui Emanuele Licci, (voce, chitarra e bouzouki), Alessia Tondo (voce e percussioni), Giancarlo Paglialunga (voce e tamburello), Massimiliano Morabito (organetto), Giulio Pantaleo Bianco (zampogna, armonica, flauti e fiati popolari) e Moira Cappilli (danza). Il Canzoniere ha collaborato con artisti diversissimi come Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballaké Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana e Stewart Copeland dei Police e nel 2010 ha vinto il riconoscimento del Mei – Meeting delle etichette indipendenti, come miglior gruppo italiano di musica popolare.

Enzo Avitabile

A seguire Roy Paci & Aretuska: un grande trombettista alla guida di una band incontenibile che, per questa occasione, ospita un eccezionale sassofonista, musicista a tutto tondo come Enzo Avitabile. Ritroviamo Paci a pochi mesi dal festival jazz di Chiasso: torna nel centro ticinese dopo quella bella divagazione afroamericana per proporsi nella veste più nota al grande pubblico, quello di trascinante caporchestra, esuberante almeno quanto sa esserlo sul suo strumento. Anche quello di Avitabile è un gradito ritorno per Festate. L’anno scorso aveva riportato oltre confine i Bottari di Portico per una performance incontenibile. Stasera è ospite, ma che ospite: c’è da aspettarsi davvero degli scambi strumentali da far scoppiare il cuore. E il palco sarà affollato da More No Limiz (voce), Giorgio Giovannini e Vito Scavo (tromboni), Massimo Marcer e Stefano Cocon (trombe), John Lui (chitarra), Antonio Amabile (tastiere), Andrea Quattrocchi (basso) e Davide Compagnoni (batteria).

Il Palco Scenaoff, allestito nei posteggi del Municipio, prevede una performance de Las Chispas, una band che fonde diverse suggestioni sudamericane, dal son jarocho messicano alla cumbia colombiana passando per il joropo venezuelano e per i flauti andini del Perù. Ritmi latini, ma anche africani subito dopo, con il dj set di Onibas. Domani Festate si conclude con i Koza Mostra di Ilias Kozas, i Forró Miór e gli africani Amadaou Bagayoko e Mariam Doumbia. I biglietti per la singola serata costano 10 euro. L’abbonamento alle due serate 15 euro.

Lascia un commento