Pino Scotto incendia Erba

pino-scotto-incendia-cantugheder
0 1323

Ha fatto la storia della musica hard & heavy targata Italia e nell’aprile scorso, a due anni di distanza da Vuoti di memoria, è uscito il suo nuovo album, Live for a dream che ripercorre tutta la sua carriera con due inediti e sedici brani registrati live in studio e che spaziano dagli esordi con i Pulsar fino all’attuale carriera solistica passando per i Vanadium, Progetto SinergiaFire Trails.

Live for a Dream_Pino Scotto_cover_bAnche in questo disco, come nei precedenti, Pino Scotto ha raggruppato ospiti importanti. Sono della partita Strana Officina, Sadist, Ritmo Tribale, Destrage, Olly & The Soulrockets con le voci di Roberto Tiranti, Fabio Lione e Ambramarie, le chitarre Stef Burns, l’armonica di Fabio Treves. E non è tutto: Live for a dream è anche un dvd con il backstage della realizzazione di questo lavoro importante per l’artista napoletano.

«Qui c’è la mia carriera, dagli esordi con i Pulsar fino a Don’t touch the kids e The eagle scream, due degli ultimi inediti a cui ho lavorato. Entrambi i brani parlano di argomenti a me molto cari: il primo tratta il tema degli abusi sui bambini. L’altro, invece, l’ho scritto il giorno dopo la morte di Lemmy (Kilmister, anima dei Motörhead), mio grande amico dal 1985. Il video di quest’ultima è in pieno “spirito Motörhead”, proprio come sarebbe piaciuto a lui!».

Venerdì 27 gennaio alle 21.30 il concerto al Rock Pub Centrale di Erba. Ingresso a 5 euro.

Lascia un commento