Phil Palmer, grande chitarra rock a Como

0 1108

Seconda edizione per Infinity Sound Theatre nell’Auditorium del Collegio Gallio venerdì 7 aprile con un ospite d’eccezione. Sul palco oltre a Alessandro Martire, Giulio Maceroni e la Simpaty Band ci sarà il chitarrista inglese Phil Palmer, un pezzo di storia del rock degli ultimi quarant’anni. Il suo nome non vi dice nulla? Male, ma sappiate che ha prestato la sua perizia sullo strumento a più di cinquemila canzoni raccolte in cinquecento album di numerosissimi artisti. Qualche nome? Partiamo da uno nostrano: Lucio Battisti. A tenere il ritmo di brani come Con il nastro rosa e Una giornata uggiosa c’era proprio quel ragazzo londinese, all’epoca davvero giovanissimo, ma già in grado di soddisfare un autore proverbialmente esigente. Ha suonato con artisti diversissimi, dai Pet Shop Boys a Renato Zero passando per Bryan Adams, David Sylvian, George Michael, Ivano Fossati, Melanie C, Claudio Baglioni, Tina Turner, Eros Ramazzotti, Johnny Hallyday, Pete Townshend, Pino Daniele, Iggy Pop e perfino Paola e Chiara.

Con Mark Knopfler nei Dire Straits

Ma soprattutto ha suonato con – rullo di tamburi – Eric Clapton in Journeyman e nel live 24 nights, Frank Zappa, Bob Dylan e soprattutto i Dire Straits  in On every street e nel live On the night. Gli sono rimasti nel cuore se è vero che due anni fa ha richiamati alcuni dei musicisti di quella formazione per un Dire straits legend tour. È un’eccezione, nella sua storia musicale: per scelta sempre un sideman e mai una prima donna questo… nipote d’arte (i suoi zii sono Ray e Dave Davies: i Kinks!). In un solo altro caso ha fatto uno strappo, ma ne valeva la pena. Ha raccolto attorno a sé altri grandi turnisti (il cantante Paul Carrack, il tastierista e produttore Rupert Hine, il grande bassista Tony Levin e il batterista Steve Ferrone) per dare vita agli Spin 1ne 2wo, che realizzarono un solo album, tutto di cover di brani celebri suonate con estrema perizia strumentale, rimasto a lungo in classifica ed entrato in tutte le case (e in tutte le auto, colonna sonora ideale per i viaggi).

A Como arriva accompagnato dalla moglie, la cantante Numa Palmer, cantante, autrice e produttrice, ambasciatrice del giubileo dell’educazione, con cui ha formato un bel sodalizio umano e artistico.

Phil e Numa Palmer testimonial per Unicef

Infinity Sound è una associazione no profit nata nel Gennaio del 2015 a Como, con lo scopo di ideare, sviluppare, promuovere eventi e progetti per ragazzi con diverse disabilità e per persone ex normodotate. Le parole chiave sono musica e sport: linguaggi universali capaci di eliminare le differenze e di trasmettere un messaggio puro e unico.

Informazioni al sito www.infinitysound.org.

Lascia un commento