Musica e letteratura si intrecciano a Chiasso con Romanovsky e Placido

musica-e-letteratura-si-intrecciano-a-chiasso-con-romanovsky-e-placido
0 814
Michele Placido

Michele Placido

Al Cinema Teatro di Chiasso musica, poesia e letteratura si incontrano nel nome di Schumann, Mussorgskij, Cechov e Godoy. Due artisti del calibro del pianista russo Alexander Romanovsky e dell’attore Michele Placido sono protagonisti nel recital annunciato per le 20.30 di sabato 19 novembre, durante il quale andranno a svilupparsi due grandi intrecci poetico musicali. Nella prima parte della serata, le 22 Scènes mignonnes sur quatre notes del Carnaval op. 9 di Robert Schumann suonate da Romanovsky duetteranno con la traduzione italiana di Nicola Muschitiello del Carnaval de Schumann di Armand Godoy. Gli enigmatici continui cambiamenti della raccolta schumaniana scritta nel 1835 per Ernestine von Fricken intrecceranno la raccolta del poeta creolo di lingua francese, nella quale i versi ridanno il senso, le suggestioni e il ritmo “cordiale” di ciascuna delle scène pianistiche.
Un’altra grande raccolta formerà la seconda parte: il Modest Mussorgsky dei Quadri di un’esposizione nella versione autentica, quella per pianoforte solo, intersecherà Il violino di Rotschild di Anton Checov. La passeggiata di Musorgskij alla personale postuma delle opere pittoriche dell’amico Hartmann avrà come alter ego letterario il “famoso riccone” Rotschild, l’uomo che vive miseramente del lavoro di costruttore di bare Jakov Ivànov, suonatore di violino in un’orchestra di ebrei per arrotondare le scarse entrate della sua attività saltuaria, dal momento che i vecchi del villaggio in cui vive muoiono – dice Cechov –«così raramente che appariva addirittura come un dispetto».

Biglietti a 40 franchi svizzeri (platea) e 35 franchi svizzeri (galleria).

Lascia un commento