MercoleGreen tra blues e jazz a Cernobbio e a Como

Ottavo Richter trio
0 643

Nuovo appuntamento con MercoleGreen il 19 luglio. Dalle 19 a Como e a Cernobbio due piccole marching band itineranti per il centro in stile New Orleans. Alla stessa ora l’Onda, in Riva a Cernobbio ospita il jazz trio della cantante Sabrina Olivieri con Stefano Fagetti alla chitarra e Guido Bergliaffa al contrabbasso.

Sabrina Olivieri

Apprezzatissima insegnante di canto, Sabrina si è laureata con lode in Filosofia all’Università Cattolica di Milano, oltre a diplomarsi alla Civica Jazz di Milano. Agli esordi ha lavorato con il Trio Darling, presenza fissa in tv per poi impegnarsi con il sestetto vocale gospel-jazz The Rainbow Singers, poi The Gospel light vocal ensemble e ha anche interpretato Maria Maddalena nel musical Jesus Christ Superstar. Ha collaborato con il batterista Paolo Pellegatti, Bob Stoloff , Giorgio Gaslini, Carl Anderson, Luigi Bonafede, Eddie Enderson, Emilio Soana, Paolo Tommelleri Riccardo Fioravanti, Fabrizio Bernasconi, Laura Conti, Marta Raviglia, Lucio Terzano, Marco Micheli, Vincenzo Zitello e tanti altri. Con l’attore Maurizio Dosi ha creato la compagnia I Notturni dall’Italia con cui ha messo in scena Sconcertissimo, uno spettacolo tra teatro e canzoni che affronta il repertorio italiano dagli anni Trenta ai Cinquanta.

Alle 20 al Quaranta4 di via D’Annunzio 44 a Casate Ottavo Richter Brass con Raffaele Kohler alla tromba, Luciano Macchia al trombone e Domenico Mamone al sax. Al termine dj set.

Si tratta della sezione di fiati della band fondata da Köhler e Macchia che tornano, qui, quasi alle origini: gli inizi della loro carriera, infatti, li hanno visti esibirsi in duo per le strade milanesi, «Applauditi dai passanti, ma quasi sempre scacciati dalle forze dell’ordine», raccontano. Man mano che la formazione prendeva forma e si completava, si definiva anche la prospettiva musicale del gruppo che ha scelto la sua sigla ispirandosi ai movimenti tellurici che intende provocare nel pubblico. Non parrebbe musica commerciale la loro, almeno secondo i termini attuali: eppure, fortunatamente, sono riusciti a farsi accogliere in televisione arrivando a esibirsi a Tg3 Linea Notte e Parla con me mentre in radio non potevano sfuggire alle capaci antenne di Massimo Cirri, Paolo Maggioni e Antonio Di Bella di Caterpillar (Radio2) e a quelle di Radio Popolare. Nonostante tutti questi successi gli Ottavo Richter non si sono certo montati la testa, anzi: affermano di essere comunque disponibili «per matrimoni, feste di piazza, cresime, comunioni, divorzi, nonché funerali (previo avviso anticipato di almeno mesi sei)».

Al Lighthouse di via Garibaldi 59 a Como la quota blues è ben rappresentata da The Hipshakers di Antonello Abbattista (voce e armonica), Saverio Airaghi (chitarra), Fabio Argentini (basso) e Marco Betti (batteria).

The Hipshakers

Blues da cantare e groove da ballare, un repertorio fresco che pesca a piene mani nel mare di cover poco note del periodo d’oro del blues e del rhythm and blues, dai Quaranta ai primi anni Sessanta.

Lascia un commento