La Sicilia delle Malmaritate al Locarno Folk Festival

locarno-folk-festival-in-scena-la-sicilia-delle-malmaritate
0 847

Notte della taranta, anzi, notti dedicate al ballo, al folk nel parco di Orsellina a Locarno, da giovedì 18 fino a sabato 20 agosto. La seconda giornata sarà aperta, alle 18 da un lungometraggio d’autore: Passione è il documentario con cui l’attore statunitense, di chiare origini italiane, John Turturro ha raccontato la Napoli che canta.

Alle 20 il palco sarà tutto per le Malmaritate, una formazione catanese tutta al femminile lanciata da Carmen Consoli. L’esordio, Ognunu havi ‘n sigretu (ovvero «Ognuno ha un segreto»), mette in luce la doppia anima del gruppo, che affonda le sue radici nella tradizione ma che non rinuncia alla sperimentazione e alla ricerca di suoni contemporanei.

A seguire la Banda Ikona di Stefano Saletti. È un ensemble romano, ma nei suoi brani si intrecciano le atmosfere della turche, rumene, portoghesi, arabe e partenopee. A Locarno propone i brani della quarta opera, Soundcity, fresca di stampa. Gran finale sabato con due workshop, alle 14 di pizzica, alle 17.30 di canto e tamburello, quest’ultimo tenuto dai pugliesi Kalàshima, protagonisti della chiusura dopo i Domo Emigrantes. Ingresso a offerta libera. Informazioni al sito www.locarnofolk.ch.

Lascia un commento