La grande festa di Radio Italia Live

la-grande-festa-di-radio-italia-live
0 1315

Una piazza Duomo di Milano gremita e festante. Anche la seconda serata del concertone Radio Italia Live è stata un successo che neppure la pioggia ha saputo smorzare. In centomila, forse più, a cantare i successi dei tanti big che si sono alternati sul palco. Ad aprire è Elisa con Luce (Tramonti a Nord – Est) e No hero.

Francesco Renga strappa applausi con Angelo e si diletta a presentare Luca e Paolo che improvvisano una parodia di Torna a Surriento. Malika Ayane propone Blu, Tre cose e Senza fare sul serio. Ovazione anche per Alessio Bernabei con Noi siamo infinito. Piazza Duomo si scalda con i Negramaro, che dopo Estate suonano due brani dell’ultimo album e lasciano il palco cantando a cappella Mentre tutto scorre insieme al pubblico.  La serata coinvolge. Ed ecco gli Zero Assoluto, con la sanremese Di me e di te e Una canzone e basta, per congedarsi con Svegliarsi la mattina.

Emma, applauditissima, propone Arriverà l’amore, Il paradiso non esiste e Io di te non ho paura. Lancia un nuovo messaggio contro il femminicidio e poi duetta con Giuliano Sangiorgi ed Elisa. Una versione di Sorrido già per la prima volta eseguita insieme dai tre in diretta su un palco.

E ancora Marco Mengoni con Parole in circolo, Ti ho voluto bene veramente, Due satelliti e come già aveva fatto nel suo tour rende omaggio a Prince interpretando Kiss.
A chiudere, davanti a una folla Biagio Antonacci che intona una versione funky di Iris, l’ultimo singolo Cortocircuito e l’evergreen Non vivo più senza te in veste salentina, danzante. Ma il sipario ancora non cala. Incurante del maltempo Giuliano Sangiorgi torna sul palco, raggiunge Antonacci, e insieme duettano, voce e chitarra, Se io, se lei. La festa è davvero da incorniciare. Che bella Milano.

Lascia un commento