Kammermusik al Carducci

kammermusic-al-carducci
0 375

La musica di Vivaldi, Grieg e Debussy chiude, domenica 4 dicembre alle 18, l’edizione 2016 di Kammermusik: il quarto concerto della rassegna di Casa della Musica e Updim entra nella Stagione concertistica dell’Associazione Carducci, che ospita al Salone Musa di viale Cavallotti un solista di assoluto rilievo come il violoncellista Luca Fiorentini, insieme al pianista Jakub Tchorzewski. La Sonata per violoncello e pianoforte in mi minore RV 40 di Antonio Vivaldi, i tre movimenti (Prologue, Sérénade  e Finale) della Sonata di Claude Debussy e la Sonata in la minore op. 36 di Edvard Grieg costituiscono l’accattivante programma antologico che va per buona parte a conbaciare con il filone di quest’anno del Carducci, dedicato a riaprire una prospettiva sugli oltre cent’anni di storia della sala della musica della città.

Jakub Tchorzewski

Jakub Tchorzewski

Fiorentini, allievo di Adriano Vendramelli e Rocco Filippini ma anche alla Musik Hochschule di Vienna nella classe di Wolfgang Herzer, primo violoncello dei Wiener, ha suonato come solista nelle più importanti sale del mondo e ha fatto parte dell’orchestra dei Wiener Philharmoniker e della Wiener Staatsoper Orchester, con le quali continua tutt’oggi a collaborare, oltre ad essere stato violoncellista del Quartetto Gustav Mahler formato da prime parti dell’orchestra dei Wiener Philharmoniker e primo violoncello del Teatro alla Scala e della Orchestra Filarmonica della Scala. Nel 2008 ha fondato il Trio Sostakovich, con Slava Moroz violino (figlio di Natalia Gutman) e Dmitri Vinnik pianoforte. Al Carducci per Kammermusik lo accompagna al pianoforte Jakub Tchorzewski, intensamente attivo nell’ambito della musica da camera, collaborando, tra gli altri, con interpreti come il violinista Dejan Bogdanovich, il flautista Carlo Tamponi (Santa Cecilia), il clarinettista Vincenzo Paci (La Fenice), nonché Bettina Mussumeli e Jodi Levitz, rispettivamente primo violino e viola dell’Ives Quartet (USA). Il suo interesse per la musica contemporanea l’ha portato ad eseguire le première di composizioni da camera di Giovanni Bietti, Alessandra Ciccaglioni, Ardian Halimi, Marcin Stanczyk e Alex Sein. Dal 2014 è membro dell’European Chamber Music Teachers Association.

Lascia un commento