Il sole anche di notte per Wow Music Festival

0 786

Prima giornata da dimenticare e già dimenticata, con la pioggia che impedisce, di fatto, lo svolgimento di Wow Music Festival lasciando con l’amaro in bocca i fan di Wrongonyou e degli altri artisti che non hanno potuto avvicendarsi su un palco inzuppato. Ma ieri sera la musica è arrivata: vento, freddo, cosa importa? Erano sempre di più quelli che si sono assiepati nell’area tra Monumento ai caduti e Tempio Voltiano per vivere, finalmente, la festa. Era buio, ma per qualche ora il sole ha continuato a splendere, e così deve essere anche per l’ultimo giorno.

Canova

Gran finale sabato 1 luglio con tre nomi che stanno spopolando: in apertura il cantautore Giorgio Poi, in merito al quale basta dire che ha stregato Erlend Øye dei Kings of Convenience. Il pubblico che ama cantare e saltare troverà pane per i propri denti con i Canova, band milanese entrata nelle classifiche con un pop fresco ed estivo. Nessun dubbio sul fatto che il pubblico di Wow canterà e ballerà sul ritmo dei pezzi di Avete ragione tutti, loro album  d’esordio.

Da Genova arrivano invece gli Ex-Otago: non a caso Marassi è il nome del loro ultimo album, da pubblico e critica considerato uno dei migliori pubblicati in Italia negli ultimi mesi. La presenza al Wow Music Festival arriva dopo il doppio sold out al Magnolia di Milano ed è solo l’inizio di un tour intenso.

Stefano Andreoli

Per scaldarsi c’è sempre Wow Festival Off, dalle 18.30 alle 21.30 all’Ostello Bello. Per il terzo e ultimo appuntamento c’è Stefano Andreoli, fondatore di Spinoza.it e voce di Radio Monte Carlo, con cui si potrà ridere e parlare di satira tra politica, attualità e religione. Un finale ricchissimo, decisamente imperdibile.

Lascia un commento