Il quartetto di Tomelleri per ComoJazz

0 413

La rassegna ComoJazz promossa dalla Casa della musica prosegue sabato 27 agosto in piazza Martinelli riportando in città uno dei grandi protagonisti della storia della musica, non solo jazz, italiana. Paolo Tomelleri non ha bisogno di presentazioni: gran parte degli artisti emersi alla fine degli anni Cinquanta gli deve qualcosa. Destreggiandosi tra numerosi strumenti, appare nelle incisioni di grandi come Gaber, Jannacci, Tenco e Celentano, ma il suo grande amore è sempre stato il jazz a cui ha dedicato una carriera lunga e ricca di soddisfazioni, fatta di innumerevoli concerti, tanti dischi e svariate collaborazioni e formazioni. Nel comasco si è esibito spesso in tempi anche recenti e ha insegnato nel Conservatorio cittadino. In questa occasione guida un quartetto che lo vedrà impegnato al clarinetto.

Al pianoforte Gianluca Cacucciolo, che ha alle spalle studi classici nella sua Bari, ma a sua volta, anche una fortissima attrazione per il jazz che lo porta a perfezionarsi e a dare vita a numerose formazioni, come leader o come sideman, sempre con un tocco prezioso e misurato sulla tastiera. Al contrabbasso Alberto Guareschi che da molti anni alterna la sua attività di concertista e di consulente artistico con quella di insegnante. Eccellente didatta, è autore di numerosi manuali dedicati al suo strumento, ma anche allo studio dell’armonia. Questa sezione ritmica si completa con il batterista Tony Arco, che ha iniziato lo studio dello strumento sotto la guida di Enrico Lucchini, per poi incontrare il grande Tullio De Piscopo, con cui ha instaurato un profondo legame d’amicizia che prosegue ancora oggi. Ha vissuto negli Stati Uniti dove ha suonato con Roy Hargrove e Antonio Hart, diventando un elemento fisso della band del Wally’s Jazz Club di Boston. Tra le altre collaborazioni di prestigio quelle con Dave Liebman e Joe Calderazzo. Tornato in Italia, oltre a essere batterista della Civica Jazz Band di Milano, ha lavorato in contesti eterogenei incontrando Tomelleri a più riprese. Il concerto, a ingresso libero, avrà inizio alle 21.15. In caso di maltempo la performance si terrà ugualmente, nella sede della Casa della musica, negli attigui spazi della ex Circoscrizione 6.

Lascia un commento