Il Chromoconcerto unisce musica e luce

il-chromoconcerto-unisce-musica-e-luce
0 233

Più volte, nella storia della musica e dell’arte visiva, sono stati esplorati i confini fra suono e colore. Oggi, in tempi di multimedialità e sintesi fra i linguaggi, la curiosità verso la magia della musica porta a creare nuovi connubi tra arte visiva e sonora. È ciò che propone venerdì 5 maggio il Lake Como Festival in collaborazione con Festival della luce con Chromoconcerto, spettacolo che genera una danza tra musica e colori in constante trasformazione. Alle 21.30, nella sede particolare di Palazzo Saibene – La Gallietta in pieno centro di Como, in piazza Amendola 33, il pianista Alessandro Marangoni proporrà dal vivo la musica di Bach (Preludio e fuga n. 1 dal Clavicembalo ben temperato, Libro I), Bach/Busoni (Nun komm’ der Heiden Heiland), Rossini (Une caresse à ma femme, barcarole), Chopin (Scherzo n. 2 op. 31), Debussy (Images, II livre) e Scriabin (Fantasia op. 28) correlati a una pittura fatta di luce. Il musicista sarà coadiuvato da Stefano Sgarella e Michele Ciardulli (regia), Carlo Caiaffa (allestimento e VJ) e Veronica Gariboldi (grafica).

La corrispondenza tra la luce e il suono, scientificamente provata da Newton, diventerà sfondi colorati su uno schermo, che cambieranno a seconda delle modulazioni e dei passaggi da una tonalità all’altra: da Bach a Rossini e Chopin, fino alla spettacolare tavolozza di Scriabin e Debussy, che creeranno un quadro impressionistico, le frequenze sonore diverranno frequenze di luce con le teorie di Pitagora e Newton, i tentativi di Scriabin di visualizzare i colori e le moderne tecnologie unite in Chromoconcerto. Il pianoforte suonato da Alessandro Marangoni sarà avvolto da proiezioni in tridimensione e perfetta sincronia dal vivo attraverso uno speciale software appositamente creato e le note suonate sul pianoforte assumeranno i colori secondo il cerchio di Newton.

In caso di maltempo il concerto si terrà nel foyer del Teatro Sociale. Le prenotazioni per l’evento sono chiuse.

Lascia un commento