IISO: da Como alla conquista di X Factor

0 1754

Il duo comasco degli IISO ha superato brillantemente la fase delle audizioni per il talent show di Sky, X Factor, nella puntata andata in onda l’altro ieri, garantendosi l’accesso alla fase successiva dei bootcamp, quando si formeranno le squadre dei singoli giudici, prima di entrare nel vivo della competizione.

IISO nel cubo

IISO nel cubo

Luca Tommasoni, 31 anni di Carimate e Roberto Tagliabue 32 anni di Cantù, che insieme hanno dato vita all’originale progetto artistico musicale, si sono esibiti a Bologna in un palazzetto gremitissimo, davanti a Manuel Agnelli, Alvaro Soler, Arisa e Fedez per presentare una loro versione elettro pop del celebre brano di Paolo Conte Insieme a te non ci sto più, portato al successo da Caterina Caselli.

IISO in performance

IISO in performance per Marker

La performance non è passata inosservata, seppur stringata e tagliata nel montaggio televisivo, guadagnandosi l’ammirazione incondizionata di tutti e quattro i giudici che, all’unanimità, hanno promosso la formazione lariana con parole di grande stima e sincero entusiasmo. «Faccio sempre fatica a trovare persone che abbiano un’identità ben precisa – è stato il commento a fine esibizione di Manuel Agnelli – quando la trovo mi commuove». Più che positivo anche il commento di Alvaro Soler all’indirizzo del cantante Luca Tommasoni: «Sei molto espressivo è questo per me è molto importante, complimenti per la performance». «Sapete qual è la cosa – ha ribadito uno sbalordito Fedez – è che siete spiazzanti», mentre negli occhi ammirati di Arisa passava lo stesso concetto. Una bella soddisfazione per il duo, raggiunto telefonicamente dopo la puntata: «In origine il nostro è un progetto multimediale che unisce musica e arti visive – ha sottolineato Luca Tommasoni – quello per X Factor è stato il nostro primo pezzo in italiano. Più che alla classica versione della Caselli ci siamo rifatti alla rilettura realizzata da Franco Battiato nel 2002 adattandola alle nostre sonorità e al nostro modo di stare sul palco. Siamo felici che sia piaciuta, soprattutto a Manuel Agnelli. La sua presenza nel cast è stato il principale motivo che ci ha spinto a partecipare al format, perché forse per la prima volta viene rappresentato un mondo che musicalmente in qualche modo ci è affine, per ascolti e attitudine e lo consideriamo un artista sincero e competente».

Luca e Pinco

Luca Tommasoni e Roberto Tagliabue

Tommasoni e Tagliabue, che in passato si erano già tolti qualche soddisfazione con la band indie pop Lactis Fever, disciolta nel 2013, hanno fondato gli IISO l’anno successivo, rappresentando la prima produzione artistico – musicale di Marker, entità culturale che si propone di legare in un unico format musica, intrattenimento e arti visive digitali. Luca si occupa delle composìzioni del sound design e del canto mentre Roberto Tagliabue, cura parti ritmiche e percussioni. «Non abbiamo grandi ambizioni televisive – racconta ancora la voce del duo – ci siamo iscritti con l’intento di avere un pizzico di visibilità in più e farci notare al di fuori della scena che frequentiamo. L’obiettivo è riuscire a far conoscere quanto più possibile il progetto per poi portare in giro il nostro spettacolo multimediale dal vivo».

Lascia un commento