I Concettini in festa, rock e solidarietà per l’Istituto Immacolata Concezione di Cantù

0 884

Sebbene in anticipo ormai da qualche settimana, l’autunno canturino parte, ufficialmente, come meglio non si potrebbe. Sabato 23 settembre, infatti, dalle 14 a mezzanotte, nel parco dell’Istituto Immacolata Concezione di Cantù, si terrà I Concettini Rock Fest, una kermesse musicale a carattere benefico che coinvolgerà ben quattordici band del territorio. «Qualche mese fa – racconta Matteo Boghi, uno degli ideatori dell’evento – si è tenuta, proprio in questa bella location, una festa organizzata dall’associazione Maggese, di cui facciamo parte io e Francesco Nava. Ho avuto così modo di conoscere fratel Gianluca Ferrara, il direttore della struttura, che si occupa di minori in difficoltà e Maurizio Truncellito, un collaboratore laico. Aggirandomi nel parco dei Concettini (a mio parere, il più bel parco a Cantù, insieme al parco Argenti), mi sono immaginato un concerto rock, qualcosa di cui quest’estate abbiamo decisamente sentito la mancanza, in questa città. Ne ho parlato con fratel Gianluca, che si è dimostrato molto disponibile e ha subito appoggiato la mia proposta, senza sottovalutare l’importanza religiosa del luogo, concordando sulla necessità di organizzare una manifestazione in totale sicurezza e nel pieno rispetto degli spazi. Successivamente ne ho parlato con Francesco, Michele Ferri e Samuele Nava, e abbiamo iniziato a lavorare al progetto, contattando quattordici gruppi musicali, la maggior parte dei quali del giro punk rock canturino, come Daikon, Bug & The Whatelotion, Quick Monday, Marshmallow Pies, Leukemia, Dennis di Tuono, Stalker Birds, Potage, Ilona, La Tigre, MSTR, Faz Waltz e SGFB (Serena Grandi Fans Boys), affidando la chiusura al gruppo milanese degli Impossibili

Nel corso dell’intera giornata saranno allestite una piccola zona ristoro, con panini, patatine, bibite e birre, e una con bancarelle di produttori locali di vario genere, mentre il palco sarà sistemato all’interno del campo da basket.

Francesco Nava, Michele Ferri, Matteo Boghi e Samuele Nava

«Non avendo chiesto alcun tipo di sponsorizzazione, abbiamo deciso di optare per la soluzione crowdfunding, offrendo una serie di ricompense a tutti coloro che vorranno darci una mano. Se l’evento non dovesse svolgersi né il 23 settembre (data ufficiale), né il 30 settembre (alternativa per eventuale maltempo), chi ha versato la quota potrà comunque ritirare i propri premi al bar San Rock di Cantù. L’intero ricavato della festa, anche quello del crowdfunding al netto delle spese, andrà a favore di un progetto dalla grande importanza sociale: l’istituto, infatti, organizza, con mezzi di autosostentamento, attività pomeridiane finalizzate alla prevenzione del rischio di abbandono scolastico e devianza, rivolte a ragazzi dai 14 ai 16 anni. Inoltre, sarebbe interessante per la struttura coinvolgere nei progetti aziende artigiane del territorio, per permettere ai ragazzi di svolgere mansioni pratiche e di iniziare ad affacciarsi sul mondo del lavoro.»

 Per informazioni: matteo.boghi@libero.it.

Lascia un commento