Grandi nomi e grande musica: torna ComoJazz

grandi-nomi-e-grande-musica-torna-comojazz
0 852

Nuova edizione per ComoJazz, rassegna di concerti promossa dall’associazione Casa della Musica con il sostegno dell’assessorato alla cultura del Comune in piazza Martinelli: dal 6 agosto all’11 settembre una serie di cinque eventi gratuiti che sarà inaugurata dal trio Rhapsodija di Maurizio Dehò (violino), Luigi Maione (chitarra) e Nadio Marenco (fisarmonica) proprio la sera di sabato 6. È una formaziona attiva da tanti anni in cui numerosi sono stati i riconoscimenti per questo sapiente connubio di musica della tradizione yiddish, suggestioni zigane, echi balcanici, spezie mediterranee e, naturalmente, ritmi jazz fino a lambire l’Argentina del tango e della milonga.

Da non perdere anche l’appuntamento del 20 agosto quando il palco sarà per il grande pianista e compositore (e didatta e filosofo) brunatese Arrigo Cappelletti, uno dei più grandi talenti jazzistici nostrani, in trio con la squisita chitarra di Flavio Minardo e, ospite d’onore, una star internazionale come Bruce Ditmas. Cresciuto tra Atlantic City e Miami, questo batterista ha collaborato con personalità come Gil Evans (sedeva dietro alle pelli nel celebre album dedicato alla musica di Jimi Hendrix) e il suo nome è, inter pares, sulla copertina di un album epocale condiviso con Jaco Pastorius, Pat Metheny e Paul Bley. Proprio nell’affinità con quest’ultimo pianista, punto di riferimento e oggetto di raffinato e approfondito studio di Cappelletti, si può prefigurare un interplay di altissimo livello tra questi eccezionali musicisti.

Un altro gradito ritorno a Como, il 27 agosto, è quello di una colonna portante del jazz italiano: Paolo Tomelleri. Polistrumentista, non ha bisogno di presentazioni: gran parte della musica nostrana dalla fine degli anni Cinquanta gli deve qualcosa. Destreggiandosi tra numerosi strumenti, appare nelle incisioni di grandi come Gaber, Jannacci, Tenco e Celentano, ma il grande amore è sempre stato il jazz a cui ha dedicato una carriera lunga e ricca di soddisfazioni, fatta di innumerevoli concerti, tanti dischi e svariate collaborazioni e formazioni. Nel comasco si è esibito spesso in tempi anche recenti e ha insegnato nel Conservatorio cittadino. Vi torna in quartetto.

Grandi nomi anche il 3 settembre con l’Inside Jazz Quartet (nella foto in alto) di Tino Tracanna (sassofoni), Massimo Colombo (pianoforte), Attilio Zanchi (contrabbasso) e Tommaso Bradascio (batteria), davvero la crema della scena nazionale.

Infine l’appuntamento dell’11 settembre sarà dedicato a due formazioni emergenti che hanno già avuto modo di spiccare in numerosi concorsi: il quartetto Seven O’Clock di Lorenzo Palermo (pianoforte), Ricardo Matamoros (chitarra), Alex Souza (basso), Fabio Pergolini (batteria) e i Brisels della cantante Cinzia Bavelloni accompagnata da un trio di chitarristi – Pierangelo Bianchi, Riccardo Crignola e Alessio Negretti, ospite Paola Tezzon al violino. ComoJazz 2016 è organizzato dall’associazione musicale Musicando. In caso di pioggia, i concerti si terranno nella Casa della musica in via Collegio dei Dottori 9.

Lascia un commento