Giovanissimo, Però anche bravissimo: a 13 anni in Sala Bianca

giovanissimo-pero-anche-bravissimo-a-13-anni-in-sala-bianca
0 852

Il finale di Camera con musica è all’insegna del Presto con fuoco. La mattina di domenica 15 maggio, alle 11, si chiude la stagione cameristica del Teatro Sociale di Como, ospitata dalla tradizionale sede dell’elegante cornice della Sala Bianca. A salutare il pubblico comasco delle matinée sarà il concerto di un giovanissimo pianista, in arrivo dal Festival internazionale Pianotalents di Milano. Il tredicenne Leonardo Però, ammesso a frequentare il corso pluriennale di pianoforte all’Accademia pianistica internazionale Incontri col maestro di Imola nella classe di Jin Ju a solo dieci anni d’età, suonerà il dodicesimo Preludio e fuga in fa minore Bwv 881 del primo libro del Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach, la Sonata n. 13 in si bemolle maggiore K 333 di Mozart, la Sonata n. 7 in re maggiore op. 10 n. 3 di Ludwig van Beethoven e la Fantasia in fa diesis minore op. 28 di Mendelssohn.

Leonardo ha finora vinto 25 concorsi nazionali e internazionali. A nove anni è stato invitato a suonare il Rondò K 386 di Mozart con la Filarmonica Mila Jora di Bacau diretta da Valentin Doni. Si è anche esibito con il Concerto K 414 di Mozart con la CembalOrchestra diretta da Michelangelo Lentini e con l’Orchestra sinfonica giovanile della Calabria di Filippo Arlia.

Il concerto, organizzato dal Teatro Sociale in collaborazione con la Nuova Scuola di Musica di Cantù e con il Festival internazionale Pianotalents, è a ingresso libero.

Lascia un commento