Garbo, l’ultimo concerto sulla strada di casa

garbo-lultimo-concerto-sulla-strada-di-casa
0 1124

61bznfo-pfl-_sl1213_Ha annunciato che il Living tour 2016 / 2017 sarà l’ultimo della sua trentacinquennale carriera: non un ritiro dalle scene e neppure dalla musica, ma un punto fermo per dedicarsi maggiormente alle proprie creazioni, senza gli impegni di un tour. Ma per quest’ultimo giro di valzer, Garbo non si è risparmiato e con la band guidata dall’amico e sodale Luca Urbani si sta togliendo la soddisfazione di suonare in alcuni dei più importanti club italiani, o anche in posti ricercati come lo splendido auditorium della Radio Svizzera Italiana – che ha dato il la a questa serie di concerti e che ha permesso di registrare il primo dvd live, di prossima pubblicazione – o il Baladin di Piozzo, uno dei birrifici artigianali più apprezzati in Italia, e non solo.

E un grande piacere personale non poteva mancare: inserire Fenegrò tra i luoghi da toccare nel tour. Perché il piccolo paesino della brianza comasca, incantevole, ma assolutamente lontano dalle mappe dei live nostrani? Semplice, perché è lì che Renato Abate, in arte Garbo, ha vissuto gran parte della sua vita, assieme ai suoi amatissimi genitori, che gli hanno consentito di sviluppare la sua personalità di creativo, assieme al fratello Gianantonio, artista a sua volta, sognando Londra, guardando a Berlino, ma con i piedi ben piantati in una realtà di periferia che, negli anni Ottanta poteva essere un limite, ma anche una fonte di ispirazione per canzoni come Generazione e Cose veloci, solo due dei successi che non mancheranno nel concerto di sabato 10 dicembre. L’appuntamento è fissato per le 21.30 all’Auditorium di via dell’Arte 1.

lp3c06418557_01Un ritorno a casa? Indubbiamente, ma è anche una prima volta perché Garbo non si è mai esibito a Fenegrò. Non avrebbe potuto: 35 anni fa il successo gli esplose in mano dirompente e inatteso. A Berlino… va bene lo portò in cima alle classifiche, a esibirsi con Alice e Battiato (entrambi rincontrati di recente proprio in occasione del loro tour congiunto), presto a partecipare al Festivalbar, a Sanremo dove meritò il premio della critica con Radioclima, ispirando tutta una generazione di musicisti che non potevano credere ai loro occhi e alle loro orecchie: la new wave sul palcoscenico tradizionalissimo dell’Ariston e in prima serata su Raiuno (i due Sanremo di Garbo furono vinti da Al Bano e Romina con Ci sarà e da Se m’innamoro dei Ricchi e Poveri, giusto per contestualizzare). E in Italia le scelte artistiche coerenti vengono ripagate, purtroppo, con l’oblio, ma se Garbo non è più apparso in televisione, se i suoi dischi non sono più entrati nella Top 10, la sua produzione è stata ininterrotta e negli ultimi anni, grazie alla rete e ai social, si è verificata una vera e propria adunata dei fan, che hanno finanziato con il crowdfunding il doppio Garbo living 2016 che suggella questo ultimo tour.

Biglietti a 10 euro, ultimi posti disponibili, per informazioni e prenotazioni inviare sms al 3470455840 oppure scrivere a finis.agrorum@libero.it.

Lascia un commento