Filippo Andreani in piazza Volta per That’s me

filippo-andreani-in-piazza-volta-per-thats-me
0 509

La rassegna That’s me prosegue giovedì 7 luglio in piazza Volta alle 21, con una performance di Filippo Andreani. È il cantautore nostrano che ha riscosso maggior successo negli ultimi anni anche al di fuori della cerchia locale. Alle spalle un lungo passato punk con Atarassia Gröp – un’esperienza che tanti sperano prosegua in parallelo – una carriera solistica inaugurata da La storia sbagliata, un vibrante concept album nel segno dei capolavori di Fabrizio De André, incentrata su uno dei fatti più oscuri della storia della Resistenza a Como: la scomparsa del Neri e della Gianna. A quell’album ha fatto seguito un intimistico Scritti con Pablo, ma è solo con La prima volta che questo artista ha sentito di avere trovato compiutamente la sua voce. La prima volta – il titolo non è casuale – era una sintesi di tutto quanto fatto fino ad allora, un disco che mescolava, si disse, «Joe Strummer e la canzone d’autore. La Storia fatta da uomini come Adelmo Cervi, Gigi Meroni, Piero Ciampi, ricordato nella bellissima Lettera da Litaliano. E la vita di una persona che torna alla libertà e alla sincerità».

E il prossimo album è già all’orizzonte. Così ha annunciato Andreani su Facebook: «Ci sono dentro molti miei ricordi, soprattutto legati all’epoca delle interminabili partite a tedesca. C’è dentro Andrea Gallo, santo; Claudio Spagna e Signorini; Beppe Viola; il 4 Maggio di Torino e una figlia alla quale insegnare che c’è chi non muore mai; ci sono piccole, incredibili, storie d’amore. Vere, mica da film americano; c’è dentro Michele Moretti che non saluta; c’è il figlio di Anna Best, che si vede già – benché sia bambino – che avrà un futuro glorioso a 300 miglia da casa». Qui sarà a pochi chilometri dalla sua Valmorea, invece, in quartetto semiacustico con Federico Bratovich, Gianmarco Gimmy Pirro e Franco Barbera. In apertura Roberto Casanovi e Il Rebus.

Lascia un commento